Tantissima gente in Argentina per la giornata della Memoria, della Verità e della Giustizia

25.03.2019 - Mariano Quiroga

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo, Francese

Tantissima gente in Argentina per la giornata della Memoria, della Verità e della Giustizia

Ancora un 24 marzo in Argentina, per ricordare la data in cui è iniziata la pagina più sinistra delle dittature che il paese ha vissuto durante il XX secolo. Sono passati quarantatre anni da quando Jorge Rafael Videla è salito al potere con la violenza e per mettere in atto un brutale genocidio che ha lasciato una scia di 30.000 persone scomparse.

Le Madri di Plaza de Mayo, le Nonne di Plaza de Mayo, i Figli e i Parenti dei Detenuti Scomparsi guidano questo invito massivo e perseverante che vuole creare nelle nuove generazioni la consapevolezza del fatto che gli argentini dicono “Mai più” ai colpi di stato, e che ha lo scopo di rafforzare la richiesta di Verità e l’esigenza di Giustizia.

Dal palco su cui sono saliti i rappresentanti delle organizzazioni per i diritti umani, sono state criticate le azioni del governo di Mauricio Macri per aver portato avanti uno svuotamento delle politiche della Memoria, della Verità e della Giustizia, oltre a favorire un discorso di impunità per i criminali di lesa umanità, che beneficiano degli arresti domiciliari in violazione dei trattati internazionali.

Ma il governo di Macri è stato anche giudicato per la repressione contro la protesta sociale, per l’espropriazione delle terre dei popoli indigeni, per la fame programmata e l’indebitamento centenario del popolo argentino.

La presenza degli ex combattenti della guerra delle Malvinas è stata evidenziata e la sovranità sulle isole dell’Atlantico meridionale è stata rivendicata ancora una volta. E’ stata inoltre celebrata la presenza dei principali sindacati dei lavoratori che hanno deciso di accompagnare in modo unitario il Giorno della Memoria. Ed è stato chiesto il rilascio di tutti i prigionieri politici di questo governo.

Più di 300.000 persone hanno partecipato all’evento a Buenos Aires e altrettante hanno sfilato nelle altre città dove si è celebrato il Giorno della Memoria in Argentina.

Traduzione dallo spagnolo di Silvia Nocera

Categorie: Diritti Umani, Politica, Sud America
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 16.11.19

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.