“Reclaim your city: Dalle città ribelli parte la sfida per la democrazia in Europa”: Luigi de Magistris e Yanis Varoufakis

Il prossimo giovedì 23 alle ore 18 si incontreranno a Roma in un evento aperto ai contributi di cittadinanza e movimenti il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’ex ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis.

Anche il recentissimo esito dei ballottaggi per le elezioni amministrative in Italia vede la sconfitta di quelle “grandi coalizioni” che, in tutta Europa, hanno imposto prima le politiche di austerità, impoverendo e precarizzando milioni di persone, e poi le politiche di chiusura della frontiere a donne, uomini, bambini in cerca di protezione.

Ma, proprio in nome di una rinnovata battaglia per i diritti sociali e civili, per l’uguaglianza e per l’autonomia, è dalle città ribelli di diversi Paesi che parte la sfida a ricostruire dal basso un’Europa democratica. Ed è particolarmente il rapporto fra nuove amministrazioni e realtà sociali, culturali e di movimento il fulcro del nuovo municipalismo, così come evidenziato dalla straordinaria vivacità dei movimenti napoletani.

Per discutere di tutto questo e delle prossime tappe di questo percorso, giovedì 23 giugno alle ore 18 a Roma presso BAOBAB (via Cupa, 5) – spazio autogestito e luogo simbolo dell’accoglienza per rifugiati e migranti – si incontreranno in un evento aperto ai contributi di cittadinanza e movimenti il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’ex ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis.

L’evento prenderà la forma di una breve conversazione, seguita da un confronto con realtà territoriali, cittadini e simpatizzanti di DiEM presenti.

Luigi de Magistris è stato appena rieletto sindaco di Napoli con oltre il 66% dei consensi popolari, dopo una prima giunta che si è distaccata per essere stata l’unica di una grande città ad ad avere dato piena attuazione al referendum del 2011 che chiedeva la ripubblicazzazione dell’acqua.

Yanis Varoufakis ha recentemente lanciato DiEM25, un movimento pan-europeo per richiedere la piena democratizzazione del continente entro il 2025. Sono quasi 20.000 gli aderenti al movimento, fra cui personalità quali Noam Chomsky, Ken Loach, Julian Assange, Brian Eno, Saskia Sassen.

L’evento sarà introdotto e moderato da Lorenzo Marsili, fondatore di European Alternatives, realtà transnazionale attiva da nove anni in tutta Europa e che ha recentemente avviato un lavoro di mappatura e messa in rete delle “città del cambiamento”.

 

INFO
Giovedì 23 giugno, h18.00
Baobab, Via Cupa 5, Roma
www.euroalter.com
https://baobabexperience.org
www.diem25.org
Informazioni: l.marsili@euroalter.com | m.cillero@euroalter.com

 

Fonti: diem25.org e euroalter.com