Turchia

21.08.2019

Turchia: Erdogan licenzia tre sindaci curdi; è colpo di stato, per le opposizioni

Turchia: Erdogan licenzia tre sindaci curdi; è colpo di stato, per le opposizioni

«Un colpo di stato civile si è svolto il 19 agosto con la nomina di amministratori fiduciari nei nostri comuni». Lo ha dichiarato [1] Sezai Temelli [nella foto], co presidente del Halklarin Demokratik Partisi (HDP), il Partito Democratico dei Popoli, all’indomani che il Ministero degli Interni della… »

05.08.2019

Siriani in Turchia: Lavoro minorile e tratta delle donne (2)

Siriani in Turchia: Lavoro minorile e tratta delle donne (2)

In Turchia vivono attualmente 3 milioni 630 mila e 575 rifugiati siriani e soltanto 31.000 di questi hanno un permesso di lavoro che gli permette di avere un impiego legale. Dunque cosa fanno tutti gli altri per sopravvivere? In questi anni, dal 2010, sono stati realizzati diversi lavori di approfondimento… »

30.07.2019

Siriani in Turchia: una storia di sfruttamento lavorativo e politico e di manipolazione mediatica – 1

Siriani in Turchia: una storia di sfruttamento lavorativo e politico e di manipolazione mediatica – 1

Pubblichiamo il primo di cinque  articoli sulla situazione dei rifugiati siriani in Turchia. Quanti sono? Secondo i dati ufficiali, comunicati l’11 luglio di quest’anno dalla Presidenza Generale per la Gestione dell’Immigrazione, parte del Ministero degli Interni, sul territorio nazionale turco vivono 3 milioni 630 mila e 575 cittadini siriani. »

27.07.2019

È caccia al siriano ad Istanbul: fermi, retate e rimpatri coatti dei rifugiati siriani in Turchia

È caccia al siriano ad Istanbul: fermi, retate e rimpatri coatti dei rifugiati siriani in Turchia

Fermi di polizia, rimpatri coatti in questi giorni sono stati denunciati dalla nutrita comunità siriana di Istanbul e dalle associazioni di difesa dei diritti umani. »

27.07.2019

La Corte Costituzionale turca: firmare una petizione per la pace non è “terrorismo”

La Corte Costituzionale turca: firmare una petizione per la pace non è “terrorismo”

Firmare una petizione in favore della pace è un atto del tutto legittimo che rientra nella libertà d’espressione. Sembrerebbe ovvio, ma la Corte Costituzionale turca in questi giorni ha dovuto ribadirlo. La vicenda è quella della petizione lanciata l’11 gennaio 2016 e sottoscritta da 2.212 accademici in favore di negoziati… »

19.07.2019

S-400, merce ambita

S-400, merce ambita

I sistemi d’arma rappresentano il massimo livello della produzione industriale. Sono prodotti che incorporano il meglio della tecnologia meccanica e digitale. Prodotti alla stessa stregua delle automobili o delle lavatrici, ma con un valore aggiunto decisamente superiore. Prodotti al centro di una concorrenza globale molto particolare. Non manca occasione in… »

17.07.2019

Il giornalismo non è un reato: assolti in Turchia due attivisti e uno scrittore

Il giornalismo non è un reato: assolti in Turchia due attivisti e uno scrittore

Dopo un incubo durato quasi tre anni per il mero fatto di aver difeso la libertà di stampa in Turchia, il 17 luglio Şebnem Korur Fincancı, Erol Önderoğlu e Ahmet Nesin sono stati finalmente assolti. Erol Önderoğlu (rappresentante per la Turchia di Reporter senza frontiere e membro dell’International Press Institute),… »

14.07.2019

Erdogan e la dittatura

Erdogan e la dittatura

articolo relativo alla Turchia degli studenti del Pareto nell'ambito del progetto di geopolitica nelle scuole CONOSCERE PER FARE LA PACE di ABC e Metaeducazione »

10.07.2019

Rojava: gli incendi contro i raccolti

Rojava: gli incendi contro i raccolti

Una nuova forma di terrorismo economico contro l’autogoverno. La testimonianza di Simona Deidda, da 20 giorni in Siria con una delegazione di donne solidali Articolo di Daniele Barbieri Dopo la sconfitta dell’Isis nei territori della Siria del nord e dell’est si tenta di costruire un sistema democratico. Negli… »

09.07.2019

Turchia, la condanna della Cedu: Demirtas svela il complotto giuridico e politico

Turchia, la condanna della Cedu: Demirtas svela il complotto giuridico e politico

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, CEDU, ha condannato il governo turco a 2.500€ di risarcimento per aver violato il diritto alla libera espressione arrestando Selahattin Demirtas, l’ex co-presidente del Partito Democratico dei Popoli che si trova in carcere da circa 3 anni. Secondo il giornalista Kayhan Karaca, corrispondente a… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.