Siria

18.10.2019

Protesta dei Fridays for Future di fronte alla Leonardo di Campi Bisenzio

Protesta dei Fridays for Future di fronte alla Leonardo di Campi Bisenzio

Oggi venerdì 18 Fridays for Future Firenze ha protestato davanti alla sede della Leonardo Fin Meccanica di Campi Bisenzio (FI)  in solidarietà al popolo curdo, da settimane sotto l’attacco vergognoso della Turchia. La Leonardo è infatti una delle ditte, made in Italy, che rifornisce di armi ed elicotteri da guerra il governo criminale… »

18.10.2019

Ministri, generali e ammiragli italiani alla corte del sultano Erdogan

Ministri, generali e ammiragli italiani alla corte del sultano Erdogan

Non sono solo gli elicotteri da guerra di Leonardo-Finmeccanica e le batterie anti-missile SAMP-T dell’Esercito schierate ai confini con la Siria a documentare la solidità della partnership strategico-militare tra l’Italia e la Turchia. Nonostante la svolta reazionaria del regime dopo il controverso golpe del luglio 2016 e la crescente… »

18.10.2019

Siria: Amnesty denuncia schiaccianti prove di crimini di guerra delle forze turche e dei gruppi alleati

Siria: Amnesty denuncia schiaccianti prove di crimini di guerra delle forze turche e dei gruppi alleati

L’esercito turco e una coalizione di gruppi armati siriani sostenuta dalla Turchia hanno mostrato un vergognoso disprezzo per le vite civili compiendo gravi violazioni dei diritti umani e crimini di guerra, tra cui esecuzioni sommarie e attacchi illegali che hanno causato la morte o il ferimento di civili nel corso… »

16.10.2019

Cessate il fuoco! No alla guerra. Salviamo le vittime

Cessate il fuoco! No alla guerra. Salviamo le vittime

l’Onu intervenga con forze di interposizione e no-flyzone; l’UE sospenda gli accordi con la Turchia di Erdogan. Siamo dalla parte delle vittime, sempre, per aiutare, curare, accogliere, salvare vite. La Turchia ha aggredito, oggi è il carnefice da fermare. Nè con Erdogan, nè con Assad, i loro eserciti sono neri. »

16.10.2019

Facebook chiude decine di pagine pro-kurdistan

Facebook chiude decine di pagine pro-kurdistan

La guerra arriva anche sui social e Zuckerberg aiuta Erdogan. Stamattina ci siamo svegliati con l’ennesima conferma: Facebook ha nascosto le pagine di Ya Basta Êdî Bese, Globalproject.info e Contropiano.org, pagine che in questi giorni stavano denunciando il violento attacco della Turchia verso le popolazioni… »

16.10.2019

Di Maio non blocca forniture di armi in corso verso Turchia: si sospendano fino a termine istruttoria

Di Maio non blocca forniture di armi in corso verso Turchia: si sospendano fino a termine istruttoria

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha firmato l’atto interno ministeriale che blocca le vendite future di armi alla Turchia, avviando nel contempo un’istruttoria sui contratti in essere (così come annunciato in Parlamento). Rete Disarmo chiede che tutti gli invii di armi siano sospesi fino al completamento delle istruttorie… »

15.10.2019

NO all’invasione della Siria e al genocidio dei curdi

NO all’invasione della Siria e al genocidio dei curdi

La Rete NO WAR condanna fermamente l’invasione della Siria ad opera dell’esercito turco come crimine di guerra. Rischia di provocare ulteriori disastri e sofferenze per tutte le popolazioni di quel paese, e per tutte le popolazioni del Medio Oriente già così gravemente provate. Plaude la decisione della comunità curda siriana… »

15.10.2019

Unicef/Siria nordorientale: migliaia di bambini a rischio

Unicef/Siria nordorientale: migliaia di bambini a rischio

UNICEF/Siria nordorientale: migliaia di bambini a rischio Dichiarazione di Marixie Mercado, Portavoce UNICEF al Palazzo delle Nazioni a Ginevra. 15 ottobre 2019 – “Secondo l’UNICEF, dei circa 70.000 bambini sfollati a causa dell’escalation delle ostilità di circa una settimana… »

15.10.2019

Pescara in piazza contro la guerra di Erdogan

Pescara in piazza contro la guerra di Erdogan

In contemporanea con molte altre città italiane anche Pescara mostra la sua vicinanza al popolo curdo che, dal 9 ottobre scorso, è stato preso sotto attacco dalla Turchia di Erdogan. Sabato 12 e domenica 13, dalle 10 fino alle 18, la Rete Kurdistan Abruzzo è riuscita ad organizzare un presidio… »

15.10.2019

Turchia, opporsi alla guerra è un reato!

Turchia, opporsi alla guerra è un reato!

In Turchia la repressione sugli oppositori continua. Coloro che si oppongono alle politiche ed alla cultura della guerra pagano un conto molto salato. Nell’ultima dichiarazione del 10 ottobre, il Ministro degli Interni Suleyman Soylu parlava di 500 persone denunciate e 121 prese in detenzione provvisoria. La motivazione è unica; “Offendere… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.