No violencia

Inizia la riunione annuale di Pressenza

Sabato 18 aprile, con la partecipazione di circa ottanta persone provenienti da più di venti luoghi diversi del mondo, Pressenza ha iniziato il suo incontro annuale internazionale. Nelle prossime cinque settimane, dodici gruppi di lavoro discuteranno e svilupperanno proposte di…

Cile, verso La Moneda: ciò che i media non mostrano

Testo e fotografie: Daniela Anomar Lunedì 28 ottobre sull’Alameda abbiamo potuto osservare diversi incendi. I mezzi di comunicazione, che proteggono gli interessi dei politici e degli uomini d’affari e le violazioni dei diritti umani dello Stato cileno, mostrano solo azioni…

Cile: “La violenza viene dai potenti. Prendiamoci cura l’uno dell’altro”. L’appello di Mario Aguilar

Nel contesto dell’esplosione sociale che il Cile sta attraversando, il Presidente del sindacato degli Insegnanti -Mario Aguilar- ha lanciato un appello ai suoi colleghi per la solidarietà e la disobbedienza civile nonviolenta. Le sue parole sono riportate di seguito, come…

Catalogna: risposta pacifica della popolazione alla violenza della polizia

Centinaia di migliaia di catalani sono in coda sotto la pioggia per poter votare nel referendum sull’indipendenza. Si tratta di una manifestazione nonviolenta, di una forma di espressione pacifica di un popolo deciso a opporsi alla violenta repressione dello stato…

Oggi e sempre, l’unica soluzione è la nonviolenza

Il terrorismo colpisce la pacifica Barcellona, ricordandoci il caos generale che si sta verificando nel mondo a causa dell’ambizione smisurata e della pazzia fanatica.

Gunther Alexander: l’ispirazione di Podemos e delle azioni esemplari

Nel 2013 si è risvegliata una nuova generazione critica. Ma ancora non trova forme politiche per articolare i propri desideri, nè si identifica con l’ipocrisia dei vecchi partiti. di Gunther Alexander Come uscire da questo pantano? Per ispirarci possiamo guardare…

Qual è il colore del mondo?

Gli attentati, i tentativi di colpo di stato militare, le guerre, le guerre economiche, il fascismo che si diffonde in Europa e da altre parti, la follia umana, la disperazione, il cinismo dei politici, la violenza della società, le repressioni,…