Tobia Savoca

Palermitano. Laureato in Giurisprudenza in Italia dove si è abilitato alla pratica forense, e laureato in Storia in Francia, dove attualmente insegna. Scrive di storia, politica, società ed educazione.

15.09.2018

I giovani: una classe politica mancata

I giovani: una classe politica mancata

Quando ero al liceo agli inizi del 2000 sentivo dire che quando si è giovani si è di sinistra e poi, da adulti, ci si sposta verso posizione più conservatrici perché si raggiunge uno status quo e si tende a difenderlo. Le sfiorite ideologie del Novecento indicavano un orizzonte verso… »

01.09.2018

Il numero e la ragione: a proposito dell’abolizione del suffragio universale

Il numero e la ragione: a proposito dell’abolizione del suffragio universale

Con internet milioni di elettori hanno avuto accesso ad una quantità indefinita di informazioni. Come tanti capitani di nave senza patente, migliaia di persone sono state lasciate navigare nelle acque alte del web, incapaci di riconoscere i codici e quindi il senso delle proposizioni e delle immagini. Gli effetti… »

21.08.2018

Confini o frontiere: perché innalziamo muri?

Confini o frontiere: perché innalziamo muri?

Impaurito dalla narrazione ansiogena dalla politica della paura, disorientato dalla velocità della globalizzazione, l’uomo che si è impoverito e si trova ai margini di questo processo reagisce. In ragione di un meccanismo fisiologico irrazionale, sente il bisogno di ritrovare i propri punti di riferimento identitari e comunitari… »

13.07.2018

Noi e loro: la politica della paura

Noi e loro: la politica della paura

«La paura è la via per il Lato Oscuro. La paura conduce all’ira, l’ira all’odio; l’odio conduce alla sofferenza» Maestro Yoda Nel discorso politico di oggi, sempre più assimilabile al tifo da stadio o alla propaganda militare, difficilmente riusciamo a mettere a fuoco le dichiarazioni dei capi politici per comprendere… »

28.06.2018

L’intellettuale radical-chic, il nemico della “Terza Repubblica”

L’intellettuale radical-chic, il nemico della “Terza Repubblica”

“Quando sento la parola cultura metto mano alla pistola”. L’aforisma di Goebbels risuona attuale nell’epoca politica del taglio al “bonus cultura”. Il nemico dichiarato della cosiddetta “Terza Repubblica” è l’intellettuale radical-chic. In Francia li chiamano “bobò”, contrazione di “bourgeois-bohème”. Penso di aver letto questa accusa in media due o tre… »

24.06.2018

Tutta colpa del Tamagotchi?

Tutta colpa del Tamagotchi?

Ripercorrendo la mia vita e pensando a quale è stato il momento in cui ho personalmente abbandonato il cammino della socialità reale per affidarmi a quello del legame virtuale, non sono riuscivo a trovare una risposta soddisfacente. La prima iscrizione a Facebook, l’acquisto del primo cellulare non mi soddisfacevano pienamente:… »

21.06.2018

Tra il dire e il fare c’è in mezzo un barcone

Tra il dire e il fare c’è in mezzo un barcone

Ultima lezione di liceo, consigli di classe già passati. Classe composta essenzialmente da italiani emigrati in Francia, e magrebini che hanno vissuto prima in Italia e ora oltralpe. Avevo intenzione di far vedere il discorso del Grande Dittatore di Chaplin ma ho chiesto se avessero seguito l’attualità e se avessero… »

25.05.2018

La nuova identità italiana

La nuova identità italiana

– Quando l’ascia entrò nel bosco, molti alberi dissero “Almeno il manico è dei nostri” – Proverbio Turco Riuscire a decifrare l’attualità politica italiana sembra impresa ardua. L’impressione è quella che gli italiani siano degli alberi in crisi d’identità, e che non stiano valutando bene quello che sta accadendo. I… »

12.03.2018

Populismo: una parola pericolosa

Populismo: una parola pericolosa

Puntualmente alla vittoria di Trump, di Le Pen, del Brexit, della Lega o Cinquestelle, opinionisti e giornali analizzano il voto con valutazione quasi infantile. I popoli sceglierebbero i “partiti della paura”, della sicurezza, spesso sottintendendo che il popolo, votando per nuove formazioni politiche, sia irrazionale, voti con la pancia e… »

07.02.2018

Come insegnare i valori dell’antifascismo?

Come insegnare i valori dell’antifascismo?

Per me ormai è l’unica vera questione, quella del risorgere del fascismo. Sarà pure un’ossessione, come spesso si critica a chi è convintamente antifascista, ma a me invece sembra l’unica priorità, l’unica cosa che conta. Da insegnante e da cittadino penso che abbiamo già fallito. Non abbiamo saputo, e… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


App Pressenza

App Pressenza

Diritti all'informAZIONE

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.