Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

14.12.2018

Italia-Egitto, c’è piena cooperazione: ma in materia di rimpatri forzati

Italia-Egitto, c’è piena cooperazione: ma in materia di rimpatri forzati

Il 14 settembre del 2017, col ritorno al Cairo dell’ambasciatore italiano, si normalizzavano le relazioni diplomatiche tra Italia ed Egitto. Si disse allora che la “pacificazione” avrebbe accelerato la ricerca della verità sul sequestro, la sparizione forzata, la tortura e l’assassinio di Giulio Regeni. Quando manca poco più di un… »

12.12.2018

Centrafrica, arrestato in Francia ricercato per crimini contro l’umanità

Centrafrica, arrestato in Francia ricercato per crimini contro l’umanità

Quello di Patrice-Edouard Ngaissona, ex coordinatore della milizia armata cristiana “anti-balaka”, ex ministro e presidente della federazione calcistica della Repubblica Centrafricana, faceva parte di una lista compilata da Amnesty International di 20 presunti responsabili di crimini contro l’umanità e crimini di guerra commessi nel conflitto interno scoppiato alla fine del… »

10.12.2018

Migliaia di fiaccole per illuminare la Dichiarazione

Migliaia di fiaccole per illuminare la Dichiarazione

A metterle insieme, le persone che la sera del 10 dicembre hanno riempito le piazze di quasi 90 città per ricordare i 70 anni della Dichiarazione universale dei diritti umani erano di più di quelle presenti sabato scorso a Roma in piazza del Popolo. In queste ore stanno circolando foto… »

07.12.2018

Ruanda, assolte l’attivista Diane Rwigara e sua madre Adeline

Ruanda, assolte l’attivista Diane Rwigara e sua madre Adeline

Il 6 dicembre l’attivista politica Diane Rwigara (nella foto) e sua madre Adeline sono state assolte dall’Alta Corte del Ruanda da ogni accusa. Erano state poste in libertà su cauzione a ottobre, dopo 13 mesi di carcere preventivo. Le Rwigara erano state arrestate nel settembre 2017, dopo lo svolgimento delle… »

04.12.2018

Grecia, rilasciati due operatori umanitari, ma rischiano ancora lunghe condanne

Grecia, rilasciati due operatori umanitari, ma rischiano ancora lunghe condanne

Il 4 dicembre 2018 un tribunale greco ha disposto il rilascio su cauzione di due operatori umanitari la cui unica colpa è stata quella di aver salvato vite umane. Sean Binder e Sara Mardini sono stati rilasciati dopo oltre 100 giorni a seguito del pagamento di 5000 euro. Sara, 23… »

01.12.2018

Amal Fathy, “ostaggio” nelle mani del governo egiziano

Amal Fathy, “ostaggio” nelle mani del governo egiziano

In pochi giorni sono accaduti alcuni fatti nuovi nella ricerca della verità sul sequestro, la sparizione, la tortura e l’omicidio di Giulio Regeni. Di fronte all’ennesimo infruttuoso vertice tra le procure di Roma e del Cairo, la prima ha annunciato la prossima iscrizione nel registro degli indagati di una serie… »

29.11.2018

Regeni, la procura di Roma va avanti. Ora il governo deve cambiare rotta

Regeni, la procura di Roma va avanti. Ora il governo deve cambiare rotta

Ha atteso 12 mesi, la procura di Roma, che la magistratura del Cairo assumesse un’iniziativa nei confronti di un gruppo di funzionari egiziani sospettati del pedinamento e del sequestro di Giulio Regeni (e chissà se anche delle torture e dell’omicidio) e dei successivi depistaggi. Dodici mesi in cui è stato… »

22.11.2018

Sfruttamento di giacimenti di uranio: una corte sudafricana dà ragione ai popoli nativi

Sfruttamento di giacimenti di uranio: una corte sudafricana dà ragione ai popoli nativi

Nel 2008 la Transworld Energy and Minerals (TEM), una sussidiaria della compagnia mineraria australiana MRC, aveva chiesto al governo del Sudafrica l’autorizzazione a sfruttare i giacimenti di uranio presenti nella zona di Umgungundlovu, nella Provincia orientale del Capo. Da tempo i propositi della TEM erano noti. Già nel 2007 le… »

21.11.2018

Maldive: riconosciuto innocente dopo oltre tre anni di carcere duro

Maldive: riconosciuto innocente dopo oltre tre anni di carcere duro

Un primo positivo segnale del recente cambiamento politico nelle isole Maldive è il rilascio, avvenuto il 21 novembre perché “estraneo ai fatti addebitatigli”, di Lahiru Madhushanka, un cittadino dello Sri Lanka che ha trascorso tre anni d’inferno in un carcere dell’arcipelago. Per 37 mesi, dal 25 ottobre 2015, la giustizia… »

02.11.2018

Sud Sudan, graziati due condannati a morte per celebrare l’accordo di pace

Sud Sudan, graziati due condannati a morte per celebrare l’accordo di pace

Il 31 ottobre 2018, come gesto riconciliatorio a sostegno dell’accordo di pace sottoscritto il 12 settembre, il presidente del Sud Sudan Salva Kiir ha graziato due condannati a morte. Si tratta di James Gatdet Dak (nella foto), già portavoce dell’Esercito di liberazione del popolo sudanese – Opposizione, una delle due… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.