Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

Altri 15 giorni di carcere per Patrick Zaki

Dopo ben 48 ore di attesa, una prassi crudele che si aggiunge alla crudeltà generale della prolungata privazione della libertà, si è finalmente saputo l’esito – altri 15 giorni di custodia cautelare – dell’ennesima udienza di convalida della detenzione preventiva di Patrick…

Usa, innocente esce dopo 26 anni dal braccio della morte

Pare incredibile che dagli Usa, in questi giorni, sia arrivata una buona notizia sulla pena di morte. Ma c’è. L’8 gennaio Eddie Lee Howard, un afroamericano del Mississippi, è stato riconosciuto innocente dopo una battaglia durata oltre un quarto di…

Il Giappone pagherà i danni a 12 schiave sessuali coreane della II guerra mondiale

Dopo una battaglia giudiziaria durata 30 anni, l’8 gennaio il tribunale distrettuale centrale di Seul ha stabilito che il governo giapponese dovrà risarcire i danni a 12 donne coreane ridotte in schiavitù sessuale dall’esercito di Tokio prima e durante la…

Assange non sarà estradato: notizia sorprendente al termine di un procedimento politico

La sorprendente decisione della Magistrate’s Court di Londra di non consentire l’estradizione negli Usa è di grande importanza e fa riprendere fiato alle tantissime persone che hanno preso parte alla campagna per Julian Assange. La corte ha concluso che la…

Pena di morte, due buone notizie dall’Asia

Il passaggio d’anno ci consegna due buone notizie sulla pena di morte, entrambe provenienti dall’Asia. In Giappone, il 2020 si è chiuso senza esecuzioni. Dal 1993, anno della ripresa dell’applicazione della pena capitale, era successo solo un’altra volta, nel 2011.…

Argentina, legalizzazione dell’aborto: una vittoria storica dopo decenni di lotta

Con 38 voti a favore, 29 contrari e un astenuto, il 30 dicembre il Congresso dell’Argentina ha definitivamente approvato la legge sull’aborto. La legge prevede che i servizi di aborto saranno disponibili gratuitamente fino alla quattordicesima settimana di gestazione; nel…

Giappone: nuovo processo per Iwao Hakamada, condannato a morte nel 1968

Iwao Hakamada, 84 anni, si è visto riconoscere dopo mezzo secolo il diritto a un nuovo processo che – sperano i suoi avvocati – possa vederlo finalmente assolto. E, aggiungiamo, con l’auspicio che quel giorno sia ancora in vita. Nel…

Il sesso senza consenso è stupro: cambia la legge in Danimarca

Il 17 dicembre il Parlamento danese ha approvato la legge che, dopo la firma della Regina, riconoscerà che il sesso senza consenso è stupro. Finalmente viene gettata nella pattumiera della storia una legislazione antiquata e pericolosa sullo stupro, che ha favorito…

Dall’Onu sempre maggiore sostegno alla moratoria sulle esecuzioni capitali

Col voto del 16 dicembre, con cui una grande maggioranza degli Stati membri dell’Assemblea Generale ha votato per l’ottava volta a favore di una risoluzione per una moratoria sulle esecuzioni capitali, è stato fatto un altro passo verso l’abolizione globale della pena…

Australia, il Parlamento dello Stato di Victoria dice no alla “terapia di conversione”

Il 10 dicembre, Giornata Mondiale dei Diritti Umani, la Camera bassa dello Stato australiano di Victoria ha messo fuorilegge la “terapia di conversione” (uso le virgolette perché si tratta di una pratica che non si basa su alcuna evidenza scientifica…

1 5 6 7 8 9 40