Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

29.12.2016

Il capo del sindacato degli ambulanti egiziani ammette di aver denunciato Giulio Regeni

Il capo del sindacato degli ambulanti egiziani ammette di aver denunciato Giulio Regeni

Il “deus ex machina”, il capo del sindacato degli ambulanti egiziani, ha parlato (di solito lo faceva con la polizia, ieri con un giornalista). Le sue affermazioni confermano quanto di lui scriveva Giulio (“una miseria umana”) e la squallida grettezza di un personaggio che basa la sua ascesa sociale su… »

18.12.2016

Sospesa la condanna a due anni dello scrittore egiziano Ahmed Nàgi

Sospesa la condanna a due anni dello scrittore egiziano Ahmed Nàgi

Sabato 17 dicembre un tribunale del Cairo ha sospeso la condanna a due anni di carcere del 31enne scrittore egiziano Ahmed Nàgi, in carcere dal 20 febbraio per “offesa alla morale pubblica”. Nàgi è l’autore di “Vita: istruzioni per l’uso”, un racconto fantapolitico illustrato da Ayman al-Zorqani, scritto con un… »

16.12.2016

Rex Tillerson, un rischio per i diritti umani

Rex Tillerson, un rischio per i diritti umani

Nei giorni scorsi, Amnesty International aveva messo in guardia dal rischio che la nomina di Rex Tillerson a Segretario di Stato avrebbe potuto nuocere ai diritti umani. La nomina è stata confermata, senza prendere particolarmente in considerazione le questioni sollevate. E allora dobbiamo riproporle, almeno a futura memoria: quale imparzialità… »

16.12.2016

Il Ciad eleva a 18 anni l’età minima per sposarsi

Il Ciad eleva a 18 anni l’età minima per sposarsi

Il Parlamento del Ciad ha approvato la riforma del codice penale del 1967. Tra le novità più importanti nel campo dei diritti umani, c’è l’abolizione della pena di morte per i reati comuni (resta in vigore per i soli casi di terrorismo, legati alla presenza del gruppo armato islamista Boko… »

15.12.2016

Detenzione illegale: scarcerato in India noto difensore dei diritti umani dei kashmiri

Detenzione illegale: scarcerato in India noto difensore dei diritti umani dei kashmiri

Khurram Pervez, noto difensore dei diritti umani dello stato del Jammu e Kashmir, è stato rilasciato il 30 novembre 2016, cinque giorni dopo che l’alta corte dello stato aveva giudicato illegale la sua detenzione. La sua vicenda è un palese esempio di persecuzione giudiziaria nei confronti di chi denuncia le… »

13.12.2016

Il Sudafrica risarcirà le vittime della strage della miniera di Marikana

Il Sudafrica risarcirà le vittime della strage della miniera di Marikana

Il 16 agosto 2012 la polizia sudafricana aprì il fuoco sui lavoratori della miniera di platino di Marikana, di proprietà della britannica Lonmin, che erano in sciopero per chiedere l’aumento del salario e migliori condizioni alloggiative. Fu una strage: 34 morti sul colpo, altri 10 nei giorni successivi e oltre… »

12.12.2016

“Si baciavano abbracciate”: assolte due minorenni marocchine

“Si baciavano abbracciate”: assolte due minorenni marocchine

Per un bacio e un abbraccio appassionati su un tetto di Marrakech, due minorenni marocchine hanno rischiato fino a tre anni di carcere. Grazie alla mobilitazione e alla difesa legale promosse dall’Associazione marocchina dei diritti umani, venerdì scorso sono state assolte. A ottobre le due ragazzine, Sanaa di 16 anni… »

08.12.2016

Giulio Regeni, capri espiatori e verità di comodo

Giulio Regeni, capri espiatori e verità di comodo

Dal quinto incontro tra le procure di Roma e del Cairo non sono arrivate particolari novità, se non la conferma che dal lato egiziano, per corroborare una “verità” (quella “verità di comodo” che più volte le autorità italiane hanno dichiarato di non voler accettare) sull’omicidio di Giulio Regeni occorrono due… »

07.12.2016

Quelle parole del procuratore generale egiziano su Giulio

Quelle parole del procuratore generale egiziano su Giulio

Le parole con cui il procuratore generale egiziano Nabil Ahmed Sadek ha promesso ieri ai genitori di Giulio Regeni che l’inchiesta sulla tortura e sull’omicidio del giovane ricercatore italiano andrà avanti fino alla cattura dei responsabili sono importanti. A quelle parole, pronunciate nel corso del quinto incontro tra le procure… »

07.12.2016

Bahrein, prosciolto attivista politico

Bahrein, prosciolto attivista politico

Ebrahim Sharif è uno dei tanti attivisti politici perseguitati per aver preso la parola sin dall’inizio della “primavera araba”, che nel febbraio 2011 ha raggiunto anche il piccolo regno del Bahrein. Sharif non ha mai usato violenza. Si è limitato, nel corso di varie manifestazioni, a chiedere riforme. La sua… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.

maltepe escort