Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

03.11.2016

Giulio Regeni: su cosa s’indaga al Cairo?

Giulio Regeni: su cosa s’indaga al Cairo?

Alla vigilia del nono mese dal ritrovamento del suo corpo, segnato da terribili torture, è arrivata la decisione dei magistrati egiziani di restituire ai colleghi italiani i documenti personali di Giulio Regeni. “Documenti personali”, di una persona che non c’è più. Non perita accidentalmente, ma assassinata. La restituzione fa parte… »

31.10.2016

Pakistan, sospesa in extremis l’impiccagione di un prigioniero schizofrenico

Pakistan, sospesa in extremis l’impiccagione di un prigioniero schizofrenico

Tiriamo un sospiro di sollievo: Imdad Ali,  il cittadino pachistano condannato a morte nonostante fosse e sia tuttora affetto da schizofrenia paranoide, non sarà impiccato il 2 novembre. Forse non lo sarà mai più. Ali ha iniziato a star male nella seconda metà degli anni Novanta. Il padre… »

24.10.2016

Kenya, commutate 2.747 condanne a morte

Kenya, commutate 2.747 condanne a morte

Di commutazioni di massa di condanne a morte se ne vedono raramente, ma è quanto accaduto il 24 ottobre in Kenya, dove il presidente Uhuru Kenyatta ha svuotato i bracci della morte commutando in ergastolo tutte le condanne alla pena capitale pendenti: esattamente 2.747! A mia memoria, la più grande… »

19.10.2016

Corea del Sud, storica sentenza in favore dell’obiezione di coscienza

Corea del Sud, storica sentenza in favore dell’obiezione di coscienza

Nel paese nel quale sono in carcere più obiettori di coscienza al servizio militare (399) che nel resto del mondo, lunedì 17 ottobre la corte d’appello di Gwangju ha emesso un verdetto storico. Per la prima volta, un tribunale della Corea del Sud ha dato ragione a tre persone che,… »

18.10.2016

Guantánamo, mai processato. Torna a casa dopo 14 anni

Guantánamo, mai processato. Torna a casa dopo 14 anni

Il 17 ottobre Mohamedou Ould Slahi è tornato nel suo paese di origine, la Mauritania, da cui mancava da 14 anni: un periodo di tempo trascorso nel centro di detenzione statunitense di Guantánamo Bay, senza mai essere accusato, né tanto meno processato. Nessuno risarcirà Mohamedou Ould Slahi per questi 14… »

11.10.2016

Cercare la verità per Giulio Regeni non è un fatto temporaneo

Cercare la verità per Giulio Regeni non è un fatto temporaneo

Questa tendenza a rimuovere gli striscioni “Verità per Giulio Regeni” (in contemporanea con Trieste, la stessa decisione è stata presa anche dal comune di Cento, in provincia di Ferrara, e non è detto che non sarà ulteriormente imitata) fa riflettere e preoccupare su almeno un paio di aspetti. Il primo… »

07.10.2016

Giappone, per la prima volta gli avvocati contro la pena di morte

Giappone, per la prima volta gli avvocati contro la pena di morte

Il 7 ottobre sarà ricordato come un giorno storico nella lotta alla pena di morte in Giappone. Durante il suo congresso annuale la Federazione degli ordini degli avvocati, che rappresenta circa 37.600 associati, ha approvato una dichiarazione che chiede l’abolizione della pena capitale entro il 2020. Per la prima volta,… »

04.10.2016

L’Ue si dà norme più rigide contro il commercio di strumenti di tortura

L’Ue si dà norme più rigide contro il commercio di strumenti di tortura

  Con una maggioranza schiacciante, il 4 ottobre il parlamento europeo ha approvato una serie di modifiche al regolamento (EC) 1236/2005 riguardante la  vendita, l’intermediazione e la promozione di  strumenti realizzati appositamente per torturare o che, a seconda del destinatario, potrebbero essere usati per torturare. La campagna promossa 10 anni… »

28.09.2016

Iran, rilasciata l’accademica Homa Hoodfar

Iran, rilasciata l’accademica Homa Hoodfar

Homa Hoodfar, professoressa di Antropologia presso l’università di Concordia, Montreal, è stata rilasciata il 26 settembre dopo tre mesi e mezzo di detenzione arbitraria, trascorsi in parte nella prigione di Evin, nella capitale Teheran e in parte in ospedale a causa delle sue precarie condizioni di salute (soffre di miastenia… »

26.09.2016

Iran, il più nobile dei perdoni salva una vita

Iran, il più nobile dei perdoni salva una vita

Il 14 settembre, in un aula del tribunale di Saqqez (nella foto), nella provincia iraniana del Kurdistan, è stato celebrato il più nobile dei perdoni: quello che ha salvato la vita di un condannato a morte, Rauf Hasani. E a graziare l’assassino è stata la famiglia dell’assassinato. Rauf Hasani, http://www.iranhr.net/… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.