Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

17.05.2017

Chelsea Manning libera, finalmente!

Chelsea Manning libera, finalmente!

Chelsea Manning è libera! Il 17 maggio il suo rilascio, lungamente dovuto, da una prigione militare degli Usa ha posto finalmente termine alla punizione che le era stata inflitta per aver reso pubbliche informazioni riservate, riguardanti anche possibili crimini di guerra commessi dalle forze armate statunitensi. Dopo quattro anni di… »

16.05.2017

Brasile, dopo oltre 20 anni si riaprono le inchiesta su due massacri di polizia

Brasile, dopo oltre 20 anni si riaprono le inchiesta su due massacri di polizia

La lotta per la giustizia è spesso faticosa e porta via molto tempo, ma a volte ottiene risultati. Il 12 maggio la Corte interamericana dei diritti umani ha ritenuto il governo brasiliano responsabile di non aver fornito giustizia alle 26 vittime dei due “massacri di Nova Brasilia”, commessi dalle forze… »

12.05.2017

Iran, difensore dei diritti umani curdo libero dopo 10 anni di ingiusta detenzione

Iran, difensore dei diritti umani curdo libero dopo 10 anni di ingiusta detenzione

Non avrebbe dovuto passare in carcere neanche un giorno e invece vi ha trascorso un intero decennio, solo al termine del quale, il 12 maggio, è stato rilasciato. Mohammad Sadiq Kavudband, 55 anni, era stato arrestato nel 2007 e condannato a 10 anni per aver fondato l’Organizzazione per i diritti… »

10.05.2017

Uganda, rilasciata su cauzione attivista per i diritti delle donne

Uganda, rilasciata su cauzione attivista per i diritti delle donne

La mattina del 10 maggio, dopo 33 giorni di carcere, la nota attivista ugandese Stella Nyanzi è tornata in libertà su cauzione. Si tratta di una buona notizia, ma la farsa non è ancora terminata. Per aver difeso i diritti delle donne e delle ragazze del suo paese, nel legittimo… »

07.05.2017

Nigeria, rilasciate 82 ragazze rapite oltre tre anni fa da Boko haram

Nigeria, rilasciate 82 ragazze rapite oltre tre anni fa da Boko haram

Un mese dopo il terzo anniversario del rapimento delle 276 studentesse della scuola di Chibok, il governo nigeriano ha annunciato di aver ottenuto il rilascio di 82 di loro a seguito di un negoziato col gruppo armato islamista Boko haram, responsabile del sequestro. Considerati i precedenti rilasci, nelle mani di… »

03.05.2017

La Corte suprema peruviana sta con la difensora dei diritti umani Máxima Acuña Atalaya

La Corte suprema peruviana sta con la difensora dei diritti umani Máxima Acuña Atalaya

Per quasi cinque anni, la Procura Generale del Perù e la compagnia mineraria Yanacocha hanno avuto un obiettivo comune: porre fine alla resistenza fisica e morale di Máxima Acuña Atalaya e costringerla a cedere il terreno su cui vive. Ma lei ha resistito: alla campagna denigratoria della Yanacocha, che pubblicamente… »

01.05.2017

Rilasciato il regista curdo-iraniano Keywan Karimi

Rilasciato il regista curdo-iraniano Keywan Karimi

Il suo avvocato Amir Raeisian l’aveva annunciato sin dal 19 aprile e poi era stato il diretto interessato a confermarlo: il regista curdo-iraniano è libero, seppure con un periodo di prova davanti a sé che durerà fino al mese di ottobre. Karimi, autore di importanti documentari e film giunti anche… »

27.04.2017

Confermata in appello la condanna dell’ex dittatore del Ciad

Confermata in appello la condanna dell’ex dittatore del Ciad

Il 27 aprile la Corte straordinaria africana ha confermato in appello la condanna all’ergastolo dell’ex dittatore del Ciad Hissene Habré per crimini contro l’umanità, crimini di guerra e tortura. Lo ha invece assolto per il reato di stupro e questa è l’unica pessima nota stonata della sentenza. La Corte ha… »

27.04.2017

Messico, approvata la nuova legge contro la tortura

Messico, approvata la nuova legge contro la tortura

Il 26 aprile il Senato del Messico ha dato il voto finale alla nuova legge generale contro la tortura, che il presidente Peña Nieto aveva promesso due anni e mezzo fa, dopo la sparizione forzata dei 43 studenti di Ayotzinapa. La nuova legge stabilisce il divieto assoluto di tortura e… »

26.04.2017

Iran, libero condannato a morte minorenne al momento del reato

Iran, libero condannato a morte minorenne al momento del reato

Il 25 aprile è stata la festa della liberazione anche per Salar Shadizadi: in senso letterale, perché è tornato in libertà dopo aver trascorso quasi 10 anni nel braccio della morte della prigione di Rasht, nel nord dell’Iran. Shadizadi era stato condannato all’impiccagione nel dicembre 2007 per un omicidio commesso… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.