Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

23.02.2017

Scarcerato il primo attivista russo condannato per la legge sulle manifestazioni

Scarcerato il primo attivista russo condannato per la legge sulle manifestazioni

Il 22 febbraio, su decisione della Corte Suprema della Russia, è tornato in libertà Ildar Dadin, il primo attivista condannato sulla base degli emendamenti del 2014 alla legge sulle manifestazioni. Dadin, già agli arresti domiciliari dal 30 gennaio al 7 dicembre 2015, era stato condannato a tre anni di carcere… »

22.02.2017

Uzbekistan, giornalista libero dopo 18 anni

Uzbekistan, giornalista libero dopo 18 anni

Dall’Uzbekistan ecco la notizia che aspettavamo dalla fine del secolo scorso: Muhammad Bekzhanov non è più il giornalista in carcere da più tempo al mondo. Bekzhanov era in prigione dal luglio 1999, con la falsa accusa di aver collaborato all’organizzazione di una serie di attentati orditi dall’esilio dal capo del… »

17.02.2017

Congo, rilasciato attivista del “cartellino rosso” a Kabila

Congo, rilasciato attivista del “cartellino rosso” a Kabila

Musasa Tshibanda, un attivista del movimento giovanile LUCHA (Lotta per il cambiamento), è stato rilasciato senza alcuna accusa l’8 febbraio 2017, dopo oltre un mese e mezzo di carcere. Tshibanda era stato arrestato insieme a Gloria Senga (nella foto)  – a sua volta un’attivista di LUCHA – il 16 dicembre… »

15.02.2017

Messico, tre donne native riconosciute innocenti

Messico, tre donne native riconosciute innocenti

Dal Messico arriva una bella e importante notizia. Martedì 21 febbraio la Procura generale della Repubblica emetterà una sentenza di riconoscimento ufficiale dell’innocenza e di scuse in favore di tre donne native, Jacinta Francisco Marcial (nella foto), Alberta Alcántara Juan e Teresa González Cornelio. Le tre donne erano state arrestate… »

09.02.2017

L’Alta Corte del Kenya blocca la chiusura del più grande campo profughi del mondo

L’Alta Corte del Kenya blocca la chiusura del più grande campo profughi del mondo

“Discriminatorio, eccessivo, arbitrario e sproporzionato”, nonché una sorta di punizione collettiva. Con queste parole perentorie, il 9 febbraio, il giudice dell’Alta Corte del Kenya JM Mativo ha bocciato il decreto con cui il governo di Nairobi intendeva chiudere il campo rifugiati di Dadaab, il più grande del mondo, dove si… »

07.02.2017

Pakistan, quattro attivisti scomparsi tornano a casa

Pakistan, quattro attivisti scomparsi tornano a casa

Il poeta Salman Haider e i blogger Waqas Goraya, Asim Saeed e Ahmed Raza Naseer sono stati rilasciati tra il 28 e il 29 gennaio 2017 dopo circa tre settimane di sparizione forzata. I quattro attivisti erano scomparsi dopo aver pubblicato su Facebook una serie di critiche nei confronti della… »

06.02.2017

Sri Lanka, commutate 60 condanne a morte

Sri Lanka, commutate 60 condanne a morte

Il 4 febbraio, in occasione del 69° anniversario dell’indipendenza, il presidente dello Sri Lanka Maithripala Sirisena ha commutato 60 condanne a morte in ergastolo. Dopo 20 anni di carcere, i 60 prigionieri potranno chiedere la grazia. Questa buona notizia arriva in un periodo nero dal punto di vista della pena capitale… »

04.02.2017

Nigeria, l’Alta corte ferma lo sgombero di migliaia di persone

Nigeria, l’Alta corte ferma lo sgombero di migliaia di persone

A seguito di una campagna portata avanti dalle organizzazioni locali per il diritto all’alloggio, sostenuta anche da Amnesty International, il 2 febbraio l’Alta corte della Nigeria ha dichiarato illegale il programmato sgombero dell’insediamento di Mpape, nella capitale Abuja. Migliaia di abitanti di Mpape vivevano nel terrore di un imminente sgombero… »

03.02.2017

Giulio Regeni, quel corpo torturato che chiede verità

Giulio Regeni, quel corpo torturato che chiede verità

La mattina del 3 febbraio di un anno fa, in un fosso lungo l’autostrada Cairo – Alessandria, veniva ritrovato il corpo, orribilmente torturato, di Giulio Regeni: una prassi comune sin dai tempi di Hosni Mubarak, quella di disfarsi dei corpi delle persone fatte sparire e torturate a morte. Sono trascorsi 365… »

18.01.2017

Chelsea Manning tornerà libera il 17 maggio

Chelsea Manning tornerà libera il 17 maggio

Alla fine, tre giorni prima dell’uscita formale dalla Casa Bianca, la grazia del Presidente Obama è arrivata. Chelsea Manning, l’analista militare condannata nel 2013 a 35 anni di carcere per aver divulgato 700.000 documenti riservati, molti dei quali relativi all’operato dell’esercito statunitense in Iraq e in Afghanistan, tornerà in libertà… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 29.01.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.