Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

03.02.2018

Colombia, dura condanna per l’uccisione di un giornalista

Colombia, dura condanna per l’uccisione di un giornalista

L’esecutore materiale dell’omicidio di Luis Antonio Peralta Quellar, giornalista radiofonico assassinato nel 2015 insieme alla moglie Sofia Quintero, non è più impunito. Il 2 febbraio un tribunale di Florencia, nella regione sudoccidentale di Caquetá, ha condannato Yean Arlex Buenaventura a 58 anni e tre mesi di carcere. Peralta aveva 63… »

02.02.2018

Messico, riconosciuto innocente dopo sette anni e mezzo

Messico, riconosciuto innocente dopo sette anni e mezzo

Ci sono voluti sette anni e mezzo prima che un tribunale federale messicano riconoscesse che Sergio Sánchez Arellano aveva ragione. La sentenza emessa il 1° febbraio ha stabilito che nel marzo 2010 la polizia federale aveva arrestato la persona sbagliata e che Sergio Sánchez Arellano non c’entrava nulla con l’autore… »

30.01.2018

Iran, condanna a morte annullata per un minorenne al momento del reato

Iran, condanna a morte annullata per un minorenne al momento del reato

L’incubo per Saman Naseem dovrebbe essere terminato. Poche ore prima dell’impiccagione, nel febbraio 2015, questo giovane iraniano di etnia curda condannato a morte per un omicidio commesso a 17 anni aveva ottenuto la sospensione dell’esecuzione. Il caso era stato rinviato a un tribunale inferiore per il riesame e il mondo,… »

27.01.2018

La Corte Suprema russa sospende l’ordine di espulsione di un giornalista uzbeco

La Corte Suprema russa sospende l’ordine di espulsione di un giornalista uzbeco

Gay, attivista di Amnesty International e giornalista del quotidiano indipendente russo “Novaya Gazeta”: una miscela letale per Khudoberdi Nurmatov, meglio conosciuto come “Ali Feruz”, che dallo scorso agosto le autorità di Mosca cercano di rimandare in Uzbekistan, dopo averlo arrestato e avergli negato l’asilo politico. Nato in Russia e poi… »

23.01.2018

Sudan, scarcerati due giornalisti che avevano seguito le proteste contro l’aumento dei prezzi

Sudan, scarcerati due giornalisti che avevano seguito le proteste contro l’aumento dei prezzi

Abdelmoneim Abu Idris (nella foto), un giornalista sudanese di 51 anni che collabora con l’agenzia France Presse da una decina di anni, è stato rilasciato il 22 gennaio insieme a un corrispondente dell’agenzia Reuters. I due giornalisti erano stati arrestati il 17 gennaio nella città di Omdurman mentre seguivano una… »

22.01.2018

Il Bangladesh sospende il piano di rimpatri dei rifugiati rohingya

Il Bangladesh sospende il piano di rimpatri dei rifugiati rohingya

Una saggia e benvenuta decisione, quella presa il 22 gennaio dal governo del Bangladesh di sospendere l’attuazione del piano, concordato la scorsa settimana con quello di Myanmar, che prevedeva il rimpatrio di circa 650.000 rifugiati rohingya nel giro di due anni, a cominciare da 1.500 rientri alla settimana. Un piano… »

19.01.2018

Egitto, scarcerato il sindacalista Moatassem Medhat

Egitto, scarcerato il sindacalista Moatassem Medhat

Tre giorni dopo l’avvocata Mahienour el-Massry, il 19 gennaio è tornato in libertà anche Moatassem Medhat, sindacalista ed esponente del partito Pane e libertà. Il 13 gennaio Mahienour e Moatassem erano stati assolti dal reato di “manifestazione non autorizzata”, per il quale il 30 dicembre scorso erano stati condannati… »

17.01.2018

Etiopia, rilasciati 528 prigionieri

Etiopia, rilasciati 528 prigionieri

Il primo ministro dell’Etiopia Hailemariam Desalegn è stato, per il momento, di parola. Il 3 gennaio Desalegn aveva annunciato il rilascio dei dirigenti dell’opposizione politica e di altre centinaia di detenuti. Il 17 gennaio ne sono tornati in libertà 528, tra cui Merera Gudina (nella foto), leader del Congresso Federalista… »

16.01.2018

Torna in libertà l’avvocata e attivista egiziana Mahienour el-Massry

Torna in libertà l’avvocata e attivista egiziana Mahienour el-Massry

Un raro momento di giustizia in Egitto: l’avvocata per i diritti umani e attivista Mahienour el-Massry è tornata in libertà il 16 gennaio. Mahienour era stata arrestata il 18 novembre scorso per aver partecipato, il 14 giugno dell’anno prima, a una protesta nella città di Alessandria contro la decisione del… »

15.01.2018

Yemen, rilasciato attivista politico già protagonista della “primavera” del 2011

Yemen, rilasciato attivista politico già protagonista della “primavera” del 2011

Una bella notizia arriva anche dallo Yemen devastato dalla guerra. Dopo cinque mesi di carcere, il 15 gennaio l’attivista Hisham al-Omeisy (secondo da destra nella foto) è stato rilasciato e ha potuto riabbracciare i suoi familiari. Al-Omeisy, 38 anni, era stato arrestato il 14 agosto scorso nella capitale Sana’a da… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.