Iran, scarcerato il prigioniero di coscienza Arash Sadeghi

02.05.2021 - Riccardo Noury

Iran, scarcerato il prigioniero di coscienza Arash Sadeghi
(Foto di Amnesty International)

Il 1° maggio il prigioniero di coscienza iraniano Arash Sadeghi è uscito dalla prigione di Karaj grazie a una riduzione della pena.

Arrestato già dopo le contestate elezioni del 2009, nel 2016 era stato condannato a 15 anni di carcere per “cospirazione contro la sicurezza nazionale”, “propaganda contro la sicurezza nazionale” e “offesa alla leadership del paese”. Ne ha scontati cinque e mezzo in condizioni drammatiche.

Ammalato di una rara forma di cancro alle ossa per cui è stato operato a una spalla, in carcere Sadeghi non ha ricevuto cure mediche adeguate e ha subito torture. Ha intrapreso scioperi della fame per chiedere la scarcerazione della moglie, l’attivista Golrokh Ebrahimi-Iree (con lui nella foto), tuttora prigioniera di coscienza.

 

Categorie: Asia, Diritti Umani
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.