Mariano Quiroga

Mariano Quiroga

Nato a Buenos Aires nel 1976 è giornalista, poeta ed editore internazionale di Pressenza. Ha pubblicato libri in varie lingue e paesi. Attualmente realizza programmi radiofonici per la radio pubblica ecuadoriana e per radio comunitarie argentine. Editorialista specializzato in politica internazionale, per vocazione cerca di tendere ponti che consentano di relazionare dati, fatti, persone e contesti al fine di costruire uno sguardo inclusivo che sintetizzi le migliori ricerche di giustizia sociale e di umanizzazione del pianeta.

05.12.2011

Nazioni Unite dalla paura

Storicamente, i difensori dei Diritti Umani hanno rispettato e avallato le risoluzioni ONU dando legittimità ad un organo che si presentava come espressione di pluralismo e uguaglianza tra i le nazioni. Questi presupposti sono scomparsi e l’ONU è divenuta un’organizzazione sottoposta ai capricci e agli interessi dei membri del Consiglio di Sicurezza. »

25.11.2011

Modelli allo sbando

I modelli sociali della seconda metà del XX secolo erano basati da un lato sul comunismo socialista, sulla via tracciata dall’Unione Sovietica ma che, nella folle corsa agli armamenti, ha perso la rotta lasciando il popolo in secondo piano, e dall’altro lato un capitalismo misto, con paesi dove lo Stato era forte e altri dove lo Stato era sparito. »

23.11.2011

Il filo franchismo governerà la Spagna

I risultati elettorali spagnoli della scorsa domenica non hanno sorpreso nessuno. E, se sorpresa c’è stata, ha riguardato il castigo toccato a certi partiti minoritari come il Partito Socialista Operaio Spagnolo, un partito di ideologia progressista che ha attuato politiche economiche degne della destra più neo liberale. »

26.09.2011

L’istruzione non è un costo

Decine di migliaia di insegnanti hanno occupato le aule di Madrid protestando contro i tagli al bilancio dell’istruzione. “L’istruzione non è un costo, è un investimento”, questo era lo slogan. Una manifestazione che va in aiuto alle ripetute proteste della comunità educativa cilena per una istruzione pubblica e gratuita. »

19.09.2011

Parigi, arrestati di 50 indignati

Il bilancio tra i partecipanti alla Marcia degli Indignati in direzione Bruxelles e la polizia francese, finisce con 50 persone arrestate al commissariato del XI distretto parigino. Un piccolo gruppo di manifestanti era in cerca di un posto per accamparsi prima di proseguire il suo percorso quando la polizia è intervenuta usando gas lacrimogeni e pallottole di gomma. »

18.09.2011

La festa Indignata

Il passaggio della Marcia Indignata da Parigi è stato una festa. La Marcia Mediterranea e la Marcia “Meseta” hanno fatto scalo nella capitale francese durante il viaggio verso Bruxelles, dove presenteranno un compendio delle proposte delle assemblee che hanno raccolto nei luoghi dove sono passate. Oggi, domenica, si svolgerà un'assemblea generale in Piazza della Bastiglia. »

11.09.2011

10 anni di terrore

Si avvicina l’11 Settembre, una data che ci permette di rivedere i concetti dominanti che appartengono alla cultura del nostro tempo. La realtà si trasforma quotidianamente e ciò che la mattina viene presentato dai media come una verità ineluttabile, il pomeriggio si copre di sospetti e all’alba diventa una montatura. »

15.07.2011

14 Luglio 2011: la nuova presa della Bastiglia

Gli Indignati hanno recuperato il loro spazio naturale nella capitale francese, i dintorni del monumento alla presa della Bastiglia. A più di un mese e mezzo dagli sgomberi dalla polizia, hanno occupato nuovamente le scale del Teatro Opera e hanno dato vita ad un intenso dibattito su democrazia reale e democrazia formale. »

29.05.2011

29 Maggio alla Bastiglia

La giornata non è ancora terminata, l’assemblea Generale è in piena votazione; tuttavia, è giunto il momento di fare un bilancio di questo giorno di intenso calore in Piazza della Bastiglia. Anche gli indignati francesi sono scesi in piazza a protestare per una Democrazia Reale adesso e almeno 1500 persone si sono date appuntamento nella capitale francese. »

18.05.2011

Questa democrazia è la nostra disgrazia

Questo uno degli slogan che si leggevano nelle manifestazioni di “Democracia Ya”, Democrazia Ora, iniziate il 15 maggio in varie città spagnole. Da Madrid a Barcellona, passando per Granada, Zaragoza e Tenerife, tra le altre, si è vissuta un’intensa giornata di proteste pacifiche terminate con veri e propri accampamenti generali. »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.