Mastodon

Ettore Macchieraldo

Nato nel 1970 a Milano, vive a Roppolo – paesino ai piedi della più grande Serra Morenica d'Europa (vi diciamo solo che è in Piemonte, se siete curiosi andate a cercarla). E’ pieno di contraddizioni e si divide tra formazione intellettuale e vita da falegname, infanzia e giovinezza da cittadino e maturità da paesano. A Milano inizia presto a fare politica nei movimenti studenteschi e contro la guerra degli '80 e '90, si occupa di sociale fino all'esperienza della riconversione del ex manicomio Paolo Pini, fu, infatti, vicepresidente della cooperativa La Fabbrica di Olinda, segue la Falegnameria e le altre attività. Scrive saltuariamente per Social Press, giornale del Milano Social Forum. Deluso dalla diaspora No Global abbandona la città per andare a ripopolare la campagna. Vive un anno a Cuneo - meno di Totò - e poi approda a Roppolo. E’ un ritorno alle origini familiari paterne. Lì monta case in legno, fa l'operaio chimico, restaura mobili ma - anche- scrive per Varieventuali, giornale dell'altra Ivrea e per Megachip, sito per la democrazia nella comunicazione di Giulietto Chiesa. Anima il territorio dove vive dando vita ad associazioni come Semi di Serra che si occupa di doposcuola e orti didattici, Coltviviamo che recupera terreni incolti e finisce per recuperare sentieri e strade secondarie per camminatori e ciclisti.

Militanti o militonti ovvero dell’esclusione da Legambiente del Circolo di Biella

Il circolo di Biella è escluso, ovvero espulso, dalla affiliazione a Legambiente. Lo ha deciso l’Assemblea Regionale del 18 maggio svoltasi a Torino. Una vicenda che iniziò sul terminale dell’anno scorso al congresso regionale della associazione piemontese. Un congresso onestamente…

“Ogni limite ha una pazienza”, ovvero la concentrazione di impianti per la gestione di rifiuti in un solo paese

Ormai era fine 2021, due anni e mezzo fa, quando rubai un’altra battuta a Totò per un titolo a un’intervista fatta alle signore del Movimento Valledora sul progetto di un inceneritore a Cavaglià, in provincia di Biella: E’ la somma…

Paola Gianotti alla Sorbona: in bike we trust

Cominciamo dalla fine. Questa foto ritrae Paola Gianotti in un cortile della Sorbona a Parigi. Da sinistra trovate Domenico inviato della trasmissione di Radio 2 Caterpillar, Nicolas vicepresidente della Sorbona incaricato del patrimonio mobile e immobiliare, Paolo dello staff che…

Cycling No Borders: Paola ha passato l’ultimo confine

Paola Gianotti è in viaggio con la sua gravel da Helsinki a Parigi. Non so quanti confini abbia passato dalla Finlandia, ma quello di oggi è l’ultimo. E’ passata dal Belgio alla Francia. Ora è a Saint Augustin. Da Bruxelles…

Cycling No Borders: Paola arriva a Bruxelles

Paola è a 50 km da Bruxelles. Si è fermata non appena tramontato il sole. E’ sempre in viaggio attraverso l’Europa per Caterpillar, la trasmissione di Radio 2 che lanciò e continua a promuovere la Giornata nazionale del risparmio energetico…

Cycling No Borders: Paola è a Hameln

Oggi finalmente Paola ha corso sulla sua bici senza pioggia. Anzi la temperatura si è alzata e ha potuto apprezzare appieno i km e km di piste ciclabili. Paola, come vi stiamo raccontando da quando è partita a fine gennaio…

Paola Gianotti è arrivata a Berlino

Paola Gianotti passa sotto la porta di Brandeburgo, è arrivata a Berlino. Questa è la decima – credo – tappa della biciclettata che la sta portando da Helsinki a Parigi; è la #cyclingnoborders che la ultra ciclista d’Ivrea, entrata quattro…

Cycling no borders: Paola arriva in Polonia

“Sono carica” così ci scrive Paola Gianotti in chat whatsapp all’ora di cena, quando scambiamo quattro battute a fine giornata. Dopo poco più di una settimana dalla partenza da Helsinki della Cycling No Borders, l’impresa che sta compiendo e che…

Trino e la Legambiente che vogliamo

Convocati da Legambiente regionale e nazionale ci siamo trovati in tanti oggi prima al Principato di Lucedio e poi in piazza Garibaldi a Trino Vercellese. Eravamo centinaia di persone, rappresentanti dei circoli dell’associazione del cigno verde, attivisti di altre associazioni…

Tri -No. Vogliono stoccare scorie nucleari in un sito non idoneo

Qui in Piemonte da settimane stiamo discutendo dello strano caso del sindaco di Trino Vercellese, un paese già noto per i suoi trascorsi nucleari, che si è autocandidato a ospitare il deposito nazionale di scorie nucleari. C’è un espressione che…

1 2 3