Ahmed Samir Santawy, il ricercatore egiziano della Central European University di Vienna, condannato da un tribunale militare a quattro anni di carcere per diffusione di notizie false, ha ottenuto un perdono presidenziale. Amici e familiari non vedono l’ora di riabbracciarlo e ringraziano tutti quelli che hanno contribuito a rendere possibile la sua liberazione. Lo rivela la pagina Facebook Free Ahmed Samir, che poche ore dopo il primo annuncio posta una foto del ricercatore finalmente libero.

Dal febbraio dell’anno scorso, quando il ricercatore era stato arrestato mentre era in visita dalla famiglia in Egitto, amici e colleghi dell’università di Vienna hanno organizzato varie manifestazioni per la sua liberazione, sostenuti da Amnesty International Austria.