Usa, assolta giornalista che aveva seguito una protesta di Black Lives Matter

10.03.2021 - Riccardo Noury

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

Usa, assolta giornalista che aveva seguito una protesta di Black Lives Matter
Andrea Sahouri (Foto di Kelsey Kremer, Des Moines Register)

“Il fatto non costituisce reato”, ha deciso il 10 marzo una giuria dell’Iowa, Usa. E ci mancherebbe. Ma Andrea Sahouri, giornalista del “Des Moines Register”, rischiava una multa, 30 giorni di carcere o entrambe le sanzioni solo per aver seguito la notte del 31 maggio 2020 una manifestazione del movimento Black Lives Matter.

Quella notte gli agenti la arrestarono dopo averle spruzzato in faccia una massiccia dose di spray al peperoncino. Come spesso accade negli Usa, aver gridato “Press! Press!” non servì a nulla. Incredibilmente, venne rinviata a giudizio per non aver rispettato un ordine di sgombero e aver interferito nelle azioni di pubblici ufficiali.

“La giuria ha difeso la libertà di stampa. Sono grata ai giurati e a tutti coloro che da ogni parte del mondo sono stati dalla mia parte”, ha dichiarato Sahouri subito dopo l’assoluzione.

 

Categorie: Cultura e Media, Diritti Umani, Nord America
Tags: , , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.