10 anni fa Collateral Murder: i criminali di guerra sono liberi – Julian Assange in un carcere di massima sicurezza

08.04.2020 - Renata Avila - DiEM25

Quest'articolo è disponibile anche in: Tedesco

10 anni fa Collateral Murder: i criminali di guerra sono liberi – Julian Assange in un carcere di massima sicurezza

Il 5 Aprile di esattamente 10 anni fa, WikiLeaks ha pubblicato un video militare segreto statunitense che mostra l’uccisione indiscriminata di oltre una dozzina di persone in Iraq, tra cui due giornalisti della Reuters e bambini feriti. Si chiamava “Collateral Murder“(Omicidio collaterale).

Gli assassini visti nel video se ne vanno in giro liberi, mentre Julian Assange, colui che ha scoperto il crimine, è perseguitato politicamente e privato della libertà da dieci anni.

Ora è in custodia cautelare nel Regno Unito in un carcere di massima sicurezza riservato ai sospettati di omicidio, minacciato di estradizione negli Stati Uniti e a rischio di coronavirus, dopo che la sua richiesta di libertà su cauzione è stata respinta per motivi umanitari.

Dobbiamo impedire l’estradizione di Julian Assange e chiedere il suo rilascio!

Firma la nostra petizione contro l’estradizione di Julian Assange.

 

Traduzione dal tedesco di Thomas Schmid

Categorie: Comunicati Stampa, Cultura e Media, Diritti Umani, Internazionale
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.