Cile, gli studenti delle superiori occupano le scuole

12.03.2020 - Redacción Chile

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

Cile, gli studenti delle superiori occupano le scuole
(Foto di El Desconcierto)

Mercoledì 11 marzo 2020, mentre si compivano due anni dall’entrata in carica di Sebastián Piñera, gli studenti delle superiori di almeno 13 diversi Comuni di Santiago hanno preso il controllo delle loro scuole e licei o sono usciti dagli edifici scolastici per riunirsi in strada in segno di protesta, gridando slogan contro il presidente cileno.

L’11 marzo inoltre, si compivano esattamente 30 anni dalla sconfitta della dittatura civico-militare del generale Augusto Pinochet, segnando l’inizio di una tappa storica definita “transizione verso la democrazia”. Per questo l’Assemblea degli Studenti delle Superiori (ACES), ha lanciato un appello per realizzare “El Tomazo”, ovvero l’occupazione di tutti gli istituti scolastici.

L’iniziativa ha compreso manifestazioni e occupazioni delle scuole, altre manifestazioni nei dintorni, controllo di alcune vie circostanti, blocco del traffico, ecc, con mobilitazioni in più di 13 Comun. Negli altri luoghi si sono registrate convocazioni dalle 14 in poi. In diverse situazioni si sono verificati scontri con le forze dell’ordine.

Traduzione dallo spagnolo di Andrea Colombo

 

Categorie: Giovani, Sud America
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.