proteste sociali

19.01.2020

Basta repressione! Un grido nel silenzio di Santiago del Cile

Basta repressione! Un grido nel silenzio di Santiago del Cile

In silenzio, passo dopo passo, vestite di nero, in lutto per i caduti e per le vittime delle sistematiche violazioni dei diritti umani, con le mani pulite tenute in alto per far capire che quelle di Sebastián Piñera e del suo governo sono sporche del sangue del popolo cileno, migliaia… »

15.01.2020

Cosa vuol dire portare un cognome Mapuche in Cile? “Per me era solo un cognome, oggi è un orgoglio”

Cosa vuol dire portare un cognome Mapuche in Cile?  “Per me era solo un cognome, oggi è un orgoglio”

Da Helodie Fazzalari Miriam è una professoressa di chimica che lavora in una scuola di Santiago del Cile. Da 28 anni c’è una cosa che la precede ancor prima del suo volto, delle sue parole, della sua lingua o del suo colore della pelle, ed è il suo cognome. Perché… »

08.01.2020

Santiago del Cile: una fotografia della città all’inizio di una nuova decade

Santiago del Cile: una fotografia della città all’inizio di una nuova decade

Da Helodie Fazzalari “Ad oggi Santiago è come una bambina che da un giorno all’altro si è resa conto di essere diventata adulta”. Sono queste le parole che Pìa Figueroa, Co-Direttrice di Presenza, utilizza durante un nostro incontro, per descrivere ciò che è avvenuto… »

02.01.2020

Cile, Capodanno con Dignità

Cile, Capodanno con Dignità

La convocazione circolava dappertutto e l’idea stessa di festeggiare il nuovo anno in Plaza Dignidad entusiasmava molte persone, ma la realtà ha superato ogni immaginazione. Il giorno prima il sindaco Guevara aveva dichiarato che avrebbe mobilitato 1.000 carabinieri come “controllo preventivo” della zona, ma un giudice gli ha fatto notare… »

24.12.2019

Cile: concerto “Para que nunca más” (Perché non succeda mai più)

Cile: concerto “Para que nunca más” (Perché non succeda mai più)

Domenica 22 dicembre si è tenuto al Velodromo dello Stadio Nazionale di Santiago un concerto di beneficenza dal titolo “Para que nunca más” (Perché non succeda mai più) per quelli che sono rimasti feriti durante le recenti manifestazioni. I fondi raccolti saranno utilizzati per sostenere Gustavo Gatica, Fabiola Campillay e… »

20.12.2019

Las Tesis riuniscono più di 3.000 donne al Museo della Memoria a Santiago

Las Tesis riuniscono più di 3.000 donne al Museo della Memoria a Santiago

Una manifestazione di massa per la Giornata nazionale contro il femminicidio si è svolta giovedì 19 dicembre al Museo della memoria e dei diritti umani a Santiago. La giornata è stata segnata da una conversazione con il Collettivo Las Tesis e dall’esecuzione del flash mob femminista “Un violador en tu… »

17.12.2019

Cile, 25 minuti di silenzio per 25 morti

Cile, 25 minuti di silenzio per 25 morti

In totale silenzio e immobilità, un gruppo di manifestanti ha dedicato un minuto a ognuna delle persone uccise da quando il 18 ottobre scorso è iniziato il risveglio di massa del popolo cileno. Venticinque minuti di silenzio per venticinque morti, ma questa volta davanti alla Scuola dei Carabineros in calle… »

10.12.2019

Cile, manifestanti accampati in Plaza de la Justicia a Santiago

Cile, manifestanti accampati in Plaza de la Justicia a Santiago

La mattina del 9 dicembre membri dei movimenti e delle organizzazioni che fanno parte di Unità Sociale si sono incontrati nello spazio tra il Palazzo di Giustizia e l’edificio dell’ex Congresso Nazionale, dove sono attualmente riunite le commissioni della Camera e del Senato e hanno protestato contro gli accordi raggiunti… »

05.12.2019

#lastesissenior, nuovo flash mob delle femministe cilene

#lastesissenior, nuovo flash mob delle femministe cilene

L’hashtag #lastesissenior ha cominciato a girare su Twitter mercoledì 4 dicembre, senza essere stato comunicato in precedenza dai social network ed è diventato rapidamente un trending topic in Cile. E’ stata una sorpresa, nonostante tutto sia stato organizzato con molta discrezione. Ieri pomeriggio, donne con più di 40 anni di… »

01.12.2019

150 città in 32 paesi: Rete internazionale “Chile Despertó”

150 città in 32 paesi: Rete internazionale “Chile Despertó”

La Rete Internazionale “Chile Despertó” (Il Cile si è svegliato) si è organizzata in 150 città di 32 paesi del mondo, attraverso cittadini cileni e abitanti del posto che simpatizzano e si identificano con la causa del cambiamento sociale in Cile e, più in generale, in tutta l’America Latina. Non… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 24.01.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.