proteste sociali

20.04.2020

Il Cile dimenticato dal mondo: non sono 30 pesos sono 30 anni

Il Cile dimenticato dal mondo: non sono 30 pesos sono 30 anni

A 5 mesi dall’inizio delle proteste in Cile, mentre il mondo ha smesso di guardare, il popolo cileno continua la sua lotta per il raggiungimento della dignità e dei diritti dovuti.  È iniziato tutto un venerdì di ottobre, il 18 per l’esattezza, quando la protesta di alcuni studenti universitari contro l’aumento… »

12.04.2020

Franck Gaudichaud : “Guardiamo il Cile per capire in che mondo vogliono farci vivere”

Franck Gaudichaud : “Guardiamo il Cile per capire in che mondo vogliono farci vivere”

Dottore in scienze politiche e professore all’Università di Tolosa “Jean Jaurès” dove insegna la storia dell’America Latina, Franck Gaudichaud ritorna da un soggiorno in Cile. L’autore di « Cile 1970-1973 : Mille giorni che scossero il mondo » ci ha concesso un’intervista per evocare i cinque mesi di agitazione sociale che hanno scosso questo… »

12.03.2020

Cile, gli studenti delle superiori occupano le scuole

Cile, gli studenti delle superiori occupano le scuole

Mercoledì 11 marzo 2020, mentre si compivano due anni dall’entrata in carica di Sebastián Piñera, gli studenti delle superiori di almeno 13 diversi Comuni di Santiago hanno preso il controllo delle loro scuole e licei o sono usciti dagli edifici scolastici per riunirsi in strada in segno di protesta, gridando… »

09.03.2020

Santiago del Cile, due milioni di donne in marcia per l’8 marzo

Santiago del Cile, due milioni di donne in marcia per l’8 marzo

Non c’era mai stata una manifestazione così enorme a Santiago. L’ultima si è tenuta alla fine di ottobre dell’anno scorso, come parte dell’esplosione sociale. Quella di oggi però ha superato tutte le aspettative, con due milioni di persone in strada, soprattutto donne. Tra i partecipanti nella capitale e nelle regioni,… »

08.03.2020

Fino a quando la dignità non diventi un’abitudine

Fino a quando la dignità non diventi un’abitudine

Il primo venerdì di marzo, migliaia di persone si sono recate in Plaza de la Dignidad, conosciuta anche come Zona Zero a Santiago, già Plaza Italia, per esprimere il rifiuto di questo sistema in tutte le sue varie forme di espressione violenta e discriminatrice Verso le sei del pomeriggio, la… »

06.03.2020

Il problema non è la violenza, è Piñera

Il problema non è la violenza, è Piñera

Piñera e i suoi soci hanno fatto della violenza il tema principale all’ordine del giorno nel paese, spostando in secondo piano l’attenzione alle richieste sociali e addirittura minacciando i cittadini nel tentativo di sospendere il referendum costituzionale, se il caos dovesse continuare. I potenti usano la violenza come mezzo per… »

05.03.2020

Cile: gli studenti saltano i tornelli e occupano La Alameda al rientro scolastico

Cile: gli studenti saltano i tornelli e occupano La Alameda al rientro scolastico

Il ritorno a lezione degli studenti cileni, dopo le loro vacanze estive, è iniziato principalmente mercoledì 4 marzo, giorno in cui in diverse stazioni della metropolitana hanno iniziato all’alba a saltare i tornelli, a sedersi ai lati dei binari e dove i carabineros sono stati superati e costretti a chiudere… »

15.02.2020

Cile: Claudia Aranda intervista i ragazzi della “Prima Linea”

Cile: Claudia Aranda intervista i ragazzi della “Prima Linea”

In molti da altri Paesi ci hanno chiesto di intervistare attiviste e attivisti della “Prima Linea”, che quotidianamente affrontano con i propri corpi le Forze Speciali dei Carabineros nelle principali piazze e strade del Cile, soprattutto nella zona di Piazza della Dignità (ex Piazza Italia), epicentro della protesta sociale che… »

13.02.2020

Quelli rimasti in Cile

Quelli rimasti in Cile

Pochissime persone, o nessuna, nel 1973 avrebbero potuto immaginare che la dittatura di Pinochet sarebbe durata 17 lunghi anni. Tanto meno che la sua Costituzione, illegittima per origine e contenuto, come si diceva, sarebbe rimasta in vigore per più di trent’anni. È chiaro che il sanguinoso colpo di stato ha… »

03.02.2020

“Il Cile nel cuore”. Lettera aperta del giudice Baltasar Garzón al popolo cileno

“Il Cile nel cuore”. Lettera aperta del giudice Baltasar Garzón al popolo cileno

Cari cileni e cilene, Scrivo di nuovo e questa volta mi rivolgo al popolo cileno, dopo la lettera aperta al presidente Piñera pubblicata lo scorso 23 ottobre, alla quale non ho ricevuto risposta. In quella lettera ho espresso il mio dolore e la mia profonda preoccupazione per quanto stava accadendo… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.