Malta autorizza lo sbarco dei migranti salvati dall’Alan Kurdi

07.07.2019 - Redazione Italia

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo, Francese

Malta autorizza lo sbarco dei migranti salvati dall’Alan Kurdi
(Foto di https://www.facebook.com/seaeyeorg/)

Dopo un iniziale irrigidimento, con il divieto di accesso nelle acque territoriali maltesi per l’Alan Kurdi della Ong tedesca Sea Eye e la minaccia di far intervenire le forze armate, il premier Joseph Muscat ha poi autorizzato lo sbarco dei 65 migranti a bordo della nave. Ha precisato che verranno ricollocati in vari paesi europei.

La Sea Eye aveva lanciato l’allarme per le condizioni dei naufraghi, bisognosi di assistenza medica e di un porto sicuro. Dopo ore di attesa, un post nella pagina Facebook annunciava: “Ce l’abbiamo fatta! Nonostante una grande resistenza, alla fine si è trovata una soluzione e i migranti soccorsi verranno portati in un luogo sicuro. Sono tempi difficili, ma noi continueremo a salvare vite.”

Stessa determinazione in un post di Mediterranea:

Due navi sotto sequestro, multe, spese legali.
Ma soprattutto nessuna intenzione di fermarci.
Salvare vite umane non è una scelta, è un imperativo.
Per farlo ancora abbiamo bisogno dell’aiuto di tutte e tutti voi”.

Categorie: Europa, Migranti
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.