Tunisia

Giornalisti per passione e CPR impenetrabili

Siamo un po’ “Bocca di rosa”. Noi di Pressenza non facciamo i giornalisti né per noia, né per professione, lo facciamo per passione… e per etica. Così cerchiamo di capire, ci addentriamo, a modo nostro “abbiamo tempo”. Essendo volontari, abbiamo…

Francesca Notari, trent’anni spesi bene

Francesca nasce e cresce a Bologna, studia e diventa infermiera. La questione dei migranti da sempre la tormenta e la affascina. Nel frattempo lavora in città, con i malati di AIDS. Nel 2014 con due amiche percorre in bici in…

Tunisia, rilasciata l’attivista Lgbtiq+ Rania Admouni

Il 17 marzo l’attivista Lgbtiq+ Rania Admouni, esponente dell’Associazione tunisina per la giustizia e l’uguaglianza e presidente dell’associazione “Minoranze del Chouf”, è stata assolta in appello da una condanna a sei mesi di carcere emessa in primo grado all’inizio del…

In Tunisia dopo dieci anni i gelsomini sono ancora sfioriti

A Sidi Bouzid, una città emarginata di 85. 000 abitanti, nella Tunisia centrale, rimane un carretto/monumento nella piazza, a simboleggiare il ricordo di quel tragico 17 dicembre di 10 anni fa: Tarek el-Tayeb Mohamed Bouazizi, un venditore ambulante di 26 anni…

La falsa idea delle Primavere Arabe

A dieci anni dallo scoppio delle primavere arabe Heithem Bdhief, un giovane tunisino laureato in legge, ci racconta quello che i media non ci dicono, che non ci hanno detto allora e che non ci dicono oggi, i motivi veri dietro le rivolte. Soprattutto Heithem ci racconta come ancora oggi il sogno di vedere la propria terra libera ancora bruci in tanti. Più che mai.

Tunisini rimpatriati senza poter chiedere l’asilo. Una nuova vergogna

Il vergognoso CPR di Milano ha aperto poco più di due mesi fa. Da allora vi sono passati soprattutto giovani tunisini sbarcati in Sicilia e trasferiti a Milano, nel CPR appunto. Da lì nel giro di pochi giorni aeroporto di…

Rifiuti italiani clandestinamente seppelliti in Tunisia

Un traffico clandestino ed illegale di rifiuti, provenienti dall’Italia e, in particolare dalla Campania, e che include rifiuti speciali pericolosi quali quelli ospedalieri, è stato scoperto in Tunisia. 282 containers pieni di rifiuti italiani sono stati bloccati e sequestrati nel…

Migranti senza diritti, manganellati e rimpatriati a forza

Martedì 3 novembre venti cittadini tunisini erano sulla nave GNV ferma al porto di Palermo. Alla fine del periodo di quarantena, durato 8 giorni (sarebbe da comprendere perché in altri casi le quarantene sono durate anche 50 giorni), si sono…

Un altro passo della rete Mai Più Lager- No CPR

Oggi, ancora una volta sotto la pioggia, un centinaio di persone hanno denunciato l’apertura del Cpr di via Corelli davanti a Palazzo Marino, dove si stava svolgendo il Consiglio Comunale milanese. Qualche giorno fa è avvenuta la prima rivolta, appena…

L’inferno del CPR – Il gioco dell’oca con le pedine umane

Giovedì 15 ottobre 2020 dalle 17,30 alle 19 Piazza Scala, Milano Evento organizzato da Mai più lager – NO ai CPR Deportazioni lampo dopo uno stretto isolamento in totale privazione di diritti: questo l’iter che, grazie ai trattati con il “paese…

1 2 3 7