rifugiati

16.02.2018

Il Consiglio d’Europa chiede alla Svezia di rafforzare la protezione dei richiedenti asilo e dei disabili

Il Consiglio d’Europa chiede alla Svezia di rafforzare la protezione dei richiedenti asilo e dei disabili

In un rapporto pubblicato oggi, il Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europea, Nils Muižnieks, ha raccomandato al governo di Stoccolma di migliorare la protezione dei richiedenti asilo e delle persone con disabilità. Il Commissario ha chiesto alla Svezia di revocare le restrizioni al diritto al ricongiungimento familiare e… »

15.02.2018

Milano: Convegno su “Rifugiati e lavoro: le buone pratiche”

Milano: Convegno su “Rifugiati e lavoro: le buone pratiche”

Segnaliamo il Convegno “RIFUGIATI E LAVORO: LE BUONE PRATICHE”, che si terrà a Milano il 24 febbraio 2018 dalle 9.30 alle 16 presso la Camera del Lavoro in Corso di Porta Vittoria 43. Il… »

01.02.2018

Rapporto di Amnesty sui rifugiati dell’isola di Manus

Rapporto di Amnesty sui rifugiati dell’isola di Manus

In un nuovo rapporto Amnesty International ha accusato il governo australiano di aver abbandonato centinaia di rifugiati e richiedenti asilo sull’isola di Manus, in Papua Nuova Guinea, lasciandoli in una situazione che somiglia più a una forma di punizione che di protezione. Il rapporto, intitolato “Punizione, non protezione. Il trattamento… »

18.01.2018

La guerra dimenticata nella Repubblica Centrafricana in meno di un mese ha causato 75.000 profughi

La guerra dimenticata nella Repubblica Centrafricana in meno di un mese ha causato 75.000 profughi

E’ necessario un armistizio e l’invio di più aiuti umanitari. Dopo la nuova ondata di violenza che nella Repubblica centrafricana ha causato solo nelle ultime tre settimane più di 75.000 profughi, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si appella alla comunità internazionale affinché intensifichi l’invio di aiuti umanitari nel paese… »

13.01.2018

Il cielo è il limite per DJ Fata

Il cielo è il limite per DJ Fata

Il 10 gennaio abbiamo intervistato uno dei migranti gambiani che vivono nello Sprar (il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di Roscigno, in provincia di Salerno. Il suo nome è Musa Fatajo,  noto come DJ Fata. Nato a Brikama nel 1993, è cresciuto nella regione occidentale del Gambia. »

09.01.2018

La Germania ha un problema di diritti umani

La Germania ha un problema di diritti umani

Il giorno di Capodanno un rifugiato afgano 22enne si è suicidato nell’alloggio per richiedenti asilo di Abensberg, vicino Kelheim, gettandosi dal secondo piano per sfuggire al suo prossimo rimpatrio in Afghanistan. Il fatto è diventato noto solo grazie ad un post su Facebook, pubblicato probabilmente da un altro richiedente asilo… »

08.01.2018

Valentin Mufila, la musica come scuola d’integrazione e dialogo tra le culture

Valentin Mufila, la musica come scuola d’integrazione e dialogo tra le culture

Valentin Mufila viene dal Congo, vive in Italia da sette anni e parteciperà all’incontro -dibattito “Illuminare l’oscurità – Come fare rete tra attivismo e giornalismo indipendente“, che si terrà il 20 gennaio alle 17 presso ekoné bar&shop a Luino. Lo abbiamo incontrato per porgli alcune domande sull’arte, la musica, l’integrazione e… »

05.01.2018

Attivista di Amnesty Francia a giudizio per “reato di solidarietà”

Attivista di Amnesty Francia a giudizio per “reato di solidarietà”

Martine Landry, un’attivista di Amnesty International Francia, sarà giudicata in tribunale a Nizza il prossimo lunedì 8 gennaio. L’accusa è quella di “avere facilitato l’entrata di due minori stranieri irregolari”. Rischia fino a cinque anni di carcere e un’ammenda di 30.000 euro. Con Amnesty International Francia fin dal 2002, Martine… »

04.01.2018

Migrazioni: una proposta per uscire dall’imbuto

Migrazioni: una proposta per uscire dall’imbuto

Sarebbe troppo semplice e scontato criticare le foto del ministro Marco Minniti con i bambini africani e gli aerei militari alla vigilia di Natale. Si potrebbe farlo a partire dai numeri, 167 “salvati” su oltre 17mila respinti, o sui tempi, perché aver avviato i corridoi con oltre quattro mesi di… »

24.12.2017

Primo corridoio umanitario. Possiamo dire di aver vinto?

Primo corridoio umanitario. Possiamo dire di aver vinto?

Oggi vogliamo dare il benvenuto a 160 persone, a ciascuna di loro, persona per persona, individuo per individuo. Ieri sono arrivate su un C130, con un’operazione gestita dall’Italia, dall’Onu, dalla Libia e dalla Cei. Promettono che altri 10mila arriveranno l’anno prossimo.  Sono ai nostri occhi nuove cittadine e nuovi cittadini. »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Forum Umanista Europeo 2018

Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.