proteste

24.11.2019

Seconda giornalista di Pressenza aggredita in Cile

Seconda giornalista di Pressenza aggredita in Cile

Qualche settimana fa – all’inizio delle proteste di massa nelle strade del paese, quando vigevano ancora lo stato d’assedio e il coprifuoco – la nostra giornalista Claudia Aranda è stata arrestata per qualche ora dai Carabineros ed è stato necessario coinvolgere un gruppo di avvocati per liberarla. Sabato 23 novembre… »

23.11.2019

Santiago del Cile, migliaia di dimostranti per la Dignità

Santiago del Cile, migliaia di dimostranti per la Dignità

Come ogni venerdì e per la quinta volta, Plaza Italia, recentemente ribattezzata Plaza de la Dignidad, è stata nella capitale cilena il punto d’incontro di migliaia di manifestanti che hanno protestato dalle 17 fino a tarda notte. Intorno alle 20 la folla riempiva il tratto dalla Avenida Vicuña Mackenna alla… »

20.11.2019

Cile: Accusa Costituzionale contro Piñera

Cile: Accusa Costituzionale contro Piñera

Acusación Constitucional contra el Presidente Piñera 🔴 Presentamos la Acusación Constitucional contra Sebastián Piñera porque creemos que ningún Presidente de la República ni nadie puede estar por sobre ni violar los Derechos Humanos. Para los #Humanistas desde la fundación del Partido, nuestro tema central siempre ha… »

10.11.2019

Una giornata storica per Berlino. Quando potranno i cileni festeggiare il trionfo della loro rivoluzione?

Una giornata storica per Berlino. Quando potranno i cileni festeggiare il trionfo della loro rivoluzione?

Trent’anni fa, il 9 novembre 1989, il muro di Berlino è caduto dopo una rivoluzione pacifica dei cittadini della Repubblica Democratica tedesca. Non c’è stato alcun intervento militare. Alla vigilia di questa giornata storica, molte persone si sono riunite nella “East Side Gallery”, una parte rimasta invariata del vecchio muro… »

08.11.2019

Fratelli e sorelle della Bolivia, che ci sia pace!

Fratelli e sorelle della Bolivia, che ci sia pace!

Dichiarazione sulla situazione di violenza in Bolivia Esprimiamo la nostra grande preoccupazione per i fatti che stanno accadendo in Bolivia Considerando: L’attuale spirale di violenza dilagante originata da manifestazioni incontrollate da parte  dei settori che si affrontano, i quali rispondono in modo sempre più… »

06.11.2019

Guinea: in piazza diciamo basta ai presidenti a vita

Guinea: in piazza diciamo basta ai presidenti a vita

“Bisogna organizzare nuove elezioni legislative trasparenti, che vengono rimandate da oltre un anno, e il presidente Alpha Condè deve impegnarsi pubblicamente e formalmente a non ricandidarsi per un terzo mandato. Vogliamo un Paese libero, dove i nostri figli possano dire quello che pensano senza essere uccisi o arrestati,… »

02.11.2019

Veglia per il Cile a Milano

Veglia per il Cile a Milano

Domenica 3 novembre 2019 dalle 16 alle 20 Piazza Castello, Milano Organizzata da Uniti per il Chile Nelle ultime settimane i cileni sono scesi in piazza a esigere delle soluzioni reali in risposta agli alti livelli di diseguaglianza del paese e all’alto costo della vita di… »

02.11.2019

Ribelli oltre le frontiere alla COP25 di Madrid

Ribelli oltre le frontiere alla COP25 di Madrid

La COP25 sul clima si terrà a Madrid dal 2 al 13 dicembre. I paesi più grandi e i maggiori responsabili delle emissioni di gas serra si riuniranno in dicembre per approfondire i dettagli sull’attuazione dell’importante Accordo di Parigi sul clima. Sullo sfondo dell’annullamento dell’evento in Cile a causa delle… »

01.11.2019

In diretta da Santiago: mobilitazione spontanea di un milione di persone

In diretta da Santiago: mobilitazione spontanea di un milione di persone

A questo link, è possibile seguire in diretta la mobilitazione spontanea che si sta svolgendo a Santiago del Cile. Dopo la marcia di questa mattina, con centinaia di donne che hanno percorso l’Alameda vestite di nero e in totale silenzio per onorare i morti e chiedere allo Stato di non… »

30.10.2019

Il primo ministro libanese si dimette in seguito a proteste di massa

Il primo ministro libanese si dimette in seguito a proteste di massa

In Libano migliaia di persone si sono riversate nelle strade martedì per festeggiare  le dimissioni del primo ministro Saad Hariri, dopo due settimane di proteste di massa contro il governo. “Prima di tutto vogliamo congratularci con il popolo, perché il partito del popolo ha vinto oggi e non un partito… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 12.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.