obiezione di coscienza

15.05.2019

Obiezione di coscienza in Turchia, intervista con Ercan Aktas

Obiezione di coscienza in Turchia, intervista con Ercan Aktas

Il 15 maggio è la Giornata Internazionale dell’obiezione di coscienza al servizio militare. La mia intervista con Ercan Aktas. Ercan è un obiettore di coscienza, cittadino della Repubblica di Turchia, paese in cui l’obiezione di coscienza non è riconosciuto come un diritto ma il servizio militare è un obbligo per… »

06.01.2019

Atto di impegno alla resistenza civile e alla obiezione di coscienza al decreto sicurezza

Atto di impegno alla resistenza civile e alla obiezione di coscienza al decreto sicurezza

Alcune persone ed associazioni fiorentine stanno facendo girare in queste ore questo atto di impegno che volentieri pubblichiamo.   Il Decreto sulla Sicurezza, il cosiddetto “Decreto Salvini” convertito recentemente in legge, è un testo che tradisce ripetutamente i principi di accoglienza e democrazia contenuti sia nella Costituzione italiana… »

14.12.2018

Servizio Civile Universale: una vittima di guerra

Servizio Civile Universale: una vittima di guerra

In un recente appello di Arci Servizio Civile si rende noto che il governo del cambiamento non pare interessato a sostenere adeguatamente il Servizio Civile Universale il quale, lo ricordiamo, costituisce l’ossatura di molti interventi sociali e culturali messi in campo da altrettante associazioni e Onlus. “…Il Paese…”, si legge… »

16.07.2018

Seoul, per la prima volta la Corte suprema libera un obiettore di coscienza

Seoul, per la prima volta la Corte suprema libera un obiettore di coscienza

Per la prima volta, la Corte suprema rilascia un obiettore di coscienza su cauzione. Lo annuncia oggi l’organo giudiziario stesso, riportando una sentenza del 6 luglio che segue la linea imposta dall’ultima decisione della Corte costituzionale: i giovani sudcoreani hanno diritto ad un’alternativa civile al servizio militare. Kim,… »

12.01.2018

Un attivista israeliano sceglie la prigione al posto del servizio militare per protestare contro l’occupazione

Un attivista israeliano sceglie la prigione al posto del servizio militare per protestare contro l’occupazione

Scritto da Romy Haber Tradotto da Bah Abdoulaye Mattan Helman, 20 anni, si rifiuta di prestare servizio [en, come i link seguenti] nell’esercito israeliano, nonostante così facendo egli stia violando la legge del suo Paese. Helman è un militante di HaOgen nel centro di Israele, a circa 26 chilometri a… »

06.01.2018

Giovani israeliani impegnati per la pace si rifiutano di arruolarsi

Giovani israeliani impegnati per la pace si rifiutano di arruolarsi

Giovedì scorso sessantatré adolescenti israeliani hanno pubblicato una lettera aperta al Primo Ministro Netanyahu, rifiutandosi di arruolarsi nell’esercito per via della loro opposizione all’occupazione. Il gruppo si chiama  “2017 Seniors’ Letter” e continua una tradizione iniziata nel 1970, con molte lettere simili inviate da studenti dell’ultimo anno delle superiori. L’autore… »

19.10.2016

Corea del Sud, storica sentenza in favore dell’obiezione di coscienza

Corea del Sud, storica sentenza in favore dell’obiezione di coscienza

Nel paese nel quale sono in carcere più obiettori di coscienza al servizio militare (399) che nel resto del mondo, lunedì 17 ottobre la corte d’appello di Gwangju ha emesso un verdetto storico. Per la prima volta, un tribunale della Corea del Sud ha dato ragione a tre persone che,… »

03.08.2016

Turchia: colpo di stato e obiezione di coscienza

Turchia: colpo di stato e obiezione di coscienza

La Turchia vorrebbe aderire nell’Unione Europea tuttavia il servizio militare è ancora un obbligo. Nel 2011 la Corte Europea dei Diritti Umani ha espresso il suo parere negativo in merito. Il governo attuale dice sempre che stia lottando contro la presenza militare nel paese ma la presenza di una cultura… »

15.04.2016

In ricordo di Piero Pinna

In ricordo di Piero Pinna

Pietro Pinna, familiarmente detto Piero, caro maestro ed amico, ha lasciato la vita terrena, mercoledì 13 Aprile c.a.. Con lui perdiamo uno dei più stretti collaboratori di Aldo Capitini, che nel 1960 ha fondato il Movimento Nonviolento Italiano. Piero ha insegnato magistralmente a tutto il mondo di coloro che credono… »

14.04.2016

Ci ha lasciati Pietro Pinna…

Ci ha lasciati Pietro Pinna…

Il Movimento Nonviolento è in lutto. Oggi si è spento a Firenze Pietro Pinna, che – insieme ad Aldo Capitini – ne fu il fondatore. Pietro Pinna, ricordato come il primo obiettore di coscienza “politico” italiano, ha speso la sua vita per la costruzione della nonviolenza organizzata nel nostro Paese. »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 18.02.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.