Fukushima

11.03.2019

Otto anni fa Fukushima: la fine quando?

Otto anni fa Fukushima: la fine quando?

L’11 marzo del 2011 la costa orientale del Giappone fu colpita da un violento terremoto. Nell’epicentro, situato a 129 Km dalla costa, il sisma fu classificato di grado 9, mentre sulla costa fu di grado 7, ma più che sufficiente per mettere fuori servizio la sottostazione elettrica dell’impianto… »

01.03.2018

Greenpeace Giappone pubblica un’analisi sulla situazione della contaminazione a Fukushima

Greenpeace Giappone pubblica un’analisi sulla situazione della contaminazione a Fukushima

Greenpeace Giappone ha diffuso oggi un’analisi relativa alla situazione delle aree contaminate dalla catastrofe nucleare dell’11 marzo 2011. Una situazione ancora molto grave, con alcune aree che presentano valori di contaminazione radioattiva fino a 100 volte superiore alle norme.   Questi i principali risultati del rapporto:   Anche dopo la… »

30.05.2017

L’inesorabile agonia dell’energia nucleare

L’inesorabile agonia dell’energia nucleare

Dopo la vittoria del NO al referendum del 2011 sulla ripresa dei programmi di energia nucleare per la produzione di energia elettrica, l’attenzione verso questo problema in Italia è crollata. Sarebbe necessario mantenere l’attenzione sul progetto del deposito nazionale per i residui nucleari a media e bassa attività che fu… »

21.02.2017

Greenpeace chiede controlli e rispetto per le vittime di Fukushima

Greenpeace chiede controlli e rispetto per le vittime di Fukushima

Ad un un anno dalla cessazione delle compensazioni economiche ai cittadini evacuati, il governo giapponese ritirerà – non più tardi del 31 marzo prossimo – l’ordine di evacuazione per 6 mila cittadini da Ii​tate, villaggio che si trova a nord ovest dei reattori distrutti della centrale nucleare di Fukushima… »

09.03.2016

Cinque anni dopo Fukushima circa centomila persone non sono ancora tornate a casa

Cinque anni dopo Fukushima circa centomila persone non sono ancora tornate a casa

Cinque anni dopo il disastro di Fukushima, avvenuto l’11 marzo 2011, circa centomila persone non sono ancora tornate a casa. I sopravvissuti di Cernobyl continuano a mangiare cibo con livelli di radioattività oltre i limiti, a trent’anni dalla catastrofe che ha privato centinaia di migliaia di persone della loro casa. »

21.07.2015

Indagine di Greenpeace su Fukushima

Indagine di Greenpeace su Fukushima

La contaminazione radioattiva nelle foreste e nei terreni di Iitate, distretto della prefettura di Fukushima, è così estesa e a livelli ancora così alti che per i residenti sarà impossibile tornare alle proprie case in sicurezza. Lo rivela oggi un’inchiesta di Greenpeace Giappone.   Questa scoperta getta un’ombra sulla decisione… »

10.03.2015

Nell’anniversario di Fukushima

Nell’anniversario di Fukushima

Ricorre l’11 marzo l’anniversario del disastro di Fukushima. Che la memoria di quella catastrofe, e delle altre analoghe, ci accompagni e ci persuada ad agire sempre nel rispetto del diritto alla vita di tutti gli esseri umani presenti e venturi, come dell’intero mondo vivente. Da quella tragedia, e da innumerevoli altre,… »

09.03.2015

Fukushima: la contaminazione non si ferma

Fukushima: la contaminazione non si ferma

Sono passati quattro anni dal disastro nucleare di Fukushima che si verificò l’11 marzo 2011, in seguito al maremoto e allo tsunami, con la fusione dei noccioli di tre reattori della centrale. L’incidente, come Greenpeace valutò per prima, venne classificato dall’AIEA (Agenzia internazionale per l’energia atomica)… »

06.08.2014

Le 23.55 del Doomsay Clock

Sono le 23.55. Lo diceva l’ultimo annuncio dato dal Bulletin of the Atomic Scientists di Chicago riguardo al Doomsday Clock, l’orologio dell’apocalisse. Era a fine dello scorso gennaio. Chissà se la lancetta è rimasta ferma nonostante le ultime tensioni internazionali, soprattutto nel Medio Oriente e in Ucraina. »

12.03.2014

Un fumetto per dire addio ai dragoni atomici di Fukushima

La terza iniziativa del Centro di documentazione per ricordare l’anniversario del disastro sismico nucleare giapponese è dedicata a un animale: “I dragoni, animali favolosi e sacri che governano il vento, la nuvola, la pioggia, il tuono e il fulmine, si trasformano in bestie demoniache attraverso la tecnologia occidentale. »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.