aumento delle spese militari

Madrid, attivisti bloccano l’ingresso del Ministero degli Esteri

Le porte del Ministero degli Esteri spagnolo sono state bloccate all’alba con catene e uno striscione con la scritta “Chiuso per attività criminali” dal movimento globale contro la crisi climatica Extinction Rebellion. Il blocco è durato pochi minuti, prima di…

A Vienna con il TPAN. Per la ratifica del trattato di proibizione delle armi nucleari da parte di tutti i Paesi Nato

A margine di un evento con Alex Zanotelli, Vittorio Agnoletto, Chiara Castellani e altri si vuole indagare sulle analogie e differenze tra l’Ucraina e la Repubblica democratica del Congo e le situazioni e condizioni in atto rispettivamente interagenti. Il mio…

L’UE a un bivio: scegliere la pace o militarizzare?

Traendo spunto dalla celebrazione della Giornata dell’Europa, la Campagna globale sulle spese militari GCOMS e la Rete europea contro il commercio di armi ENAAT (organizzazioni di cui Rete Italiana Pace e Disarmo è parte) chiedono all’UE di tornare al suo obiettivo iniziale:…

Furia militarista

– Abbiamo approvato un aumento delle spese militari. – Un aumento di cosa? – Un aumento delle spese militari. Le portiamo al 2% del PIL. – Ma è mostruoso. Con quale coraggio aumentate le spese militari mentre la sanità è…

Anpi, unanimità con Pagliarulo contro armi e guerra

Si è chiuso la mattina del 27 marzo a Riccione il congresso nazionale dell’Anpi con la relazione del presidente Gianfranco Pagliarulo, la votazione dei nuovi organismi dirigenti e la votazione dei documenti conclusivi. Pagliarulo ha concluso il dibattito ricordando che…

Riarmare l’Europa?

Da quasi settant’anni i responsabili dei governi europei ci ripetono che la strada per l’unificazione politica dell’Europa passa attraverso l’integrazione (graduale e progressiva) delle rispettive economie: si è cominciato con la CECA (comunità del carbone e dell’acciaio) e l’Euratom (nucleare…