L'Antidiplomatico

L'AntiDiplomatico da tempo porta avanti un proficuo lavoro d'informazione sulle tematiche afferenti la politica internazionale. Una delle materie dove è più carente il sistema mediatico italiano, appiattito sulle posizioni dominanti nel panorama mainstream internazionale. Un modello che crea disinformazione, distorce la realtà, innalzando cortine fumogene che non permettono ai cittadini di vedere con chiarezza la realtà dei fatti, riducendo l'informazione a becera propaganda. Uno strumento di lotta nelle mani dei potenti del mondo che così facendo possono continuare ad agire indisturbati. Abbiamo l'ambizione di voler provare a creare uno squarcio di luce in questo deprimente quadro informativo. Mettere finalmente in chiaro chi sono gli oppressi e chi sono gli oppressori. Mostrare che è possibile valicare il limite dell'esistente.

Noam Chomsky e altri 70 accademici condannano il colpo di stato degli Stati Uniti contro il Venezuela

Il professor emerito Noam Chomsky, il co-direttore del Centro per la ricerca economica e politica del MIT, Mark Weisbrot; e altri 68 studiosi hanno pubblicato una lettera aperta giovedì chiedendo che il governo degli Stati Uniti non interferisca negli affari…

Diritti umani in Venezuela. Intervista al Professor Ibarguen di Fundalatin

Durante una visita dell’Agenzia Nazionale dell’Onu per i Rifugiati (Acnur), in Venezuela, abbiamo partecipato a un incontro pubblico, organizzato a Caracas nella sede della Defensoria del Pueblo. In quell’occasione, oltre al Defensor del Pueblo, Alfredo Ruiz Angulo, ai rappresentanti di…

I gruppi “ribelli” hanno usato gli aiuti olandesi nella lotta contro l’esercito siriano

Lo scorso settembre, il governo olandese ha annunciato la completa cessazione dell’assistenza ai cosiddetti gruppi di opposizione e ad altre organizzazioni in Siria, dicendo che il programma “non aveva portato i risultati attesi” dopo le operazioni di successo delle truppe…

Jeremy Corbyn vuole chiudere la fase neoliberista e riportare la produzione nel Regno Unito

La ricetta del Labour targato Corbyn è tanto semplice quanto radicale: il Regno Unito deve recuperare il controllo della propria economia. La lunga sbornia neoliberista nel Regno Unito cominciata con il governo della cosiddetta ‘lady di ferro’ Margaret Thatcher sembra…

Jeremy Corbyn: “Il sostegno dell’Occidente alla violenza israeliana è vergognoso”

teleSUR Il leader del Partito Laburista del Regno Unito, Jeremy Corbyn, ha criticato l’uccisione israeliana di manifestanti palestinesi – insieme al “silenzio” e “sostegno” dei governi occidentali – bollandola come “vergognosa”. “L’uccisione di Razzan Najjar, il volontario medico ventiduenne a…

In Venezuela come osservatore internazionale, “mi vergogno dell’Unione Europea”

di Giorgio Cremaschi Ho tante ragioni per essere contro la UE, ma ora c’è anche la vergogna. Mi sono vergognato in Venezuela di essere un cittadino UE, formalmente così siamo catalogati agli aeroporti, per le parole di Federica Mogherini. La…

Iran: Le sanzioni degli USA non influiranno sulle vendite di greggio se l’Europa salverà l’accordo sul nucleare

L’uscita unilaterale degli Stati Uniti dall’accordo nucleare del 2015 firmato dall’Iran e dal gruppo 5 + 1 non influirà sulle esportazioni di petrolio di Teheran se l’Unione europea (UE) riuscirà a salvare il patto, ha spiegato oggi il ministro iraniano…

Nucleare: l’Iran prende in giro le “pseudo-rivelazioni” di Netanyahu e per la stampa israeliana sono “molto rumore per nulla”

L’Iran ha deriso le “pseudo-rivelazioni” del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu sul programma nucleare iraniano, mentre il quotidiano israeliano ‘Haaretz’, definisce lo show del primo ministro “molto rumore per nulla”. “Come vuole la prassi. Tempismo perfetto: il ragazzo che grida…

La Russia porterà all’Onu la testimonianza di Hamid, il ragazzo icona “dell’attacco chimico di Assad”

Si sgretola la propaganda che ha coperto il bombardamento di Francia, Regno Unito e Siria Nell’ospedale di Douma entra la troupe di RT ed emergono nuovi elementi sul presunto attacco “chimico” preso a pretesto da Francia, Gran Bretagna e Usa…

“Uso di armi chimiche nel Ghouta”. Dopo mesi di allarmi di Russia e Siria, la provocazione dei “ribelli” è avvenuta

Da mesi Russia e Siria avevano lanciato allarmi sulle possibile provocazioni da parte dei “ribelli”, i quali avrebbero usato armi chimiche nel Ghouta e in altre zone del paese arabo per incolpare Damasco e provocare una reazione da parte dell’Occidente,…

1 2 3 4 5 6