Gianmarco Pisa

Gianmarco Pisa, operatore di pace. Impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell'ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) - Rete Corpi Civili di Pace, si occupa inoltre di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali), a Napoli, la sua città. Ha all'attivo pubblicazioni sui temi del conflitto e della pace e azioni di pace nei Balcani, per Corpi Civili di Pace in Kosovo, e, in diversi contesti, nello scenario mediterraneo.

Infinito Autunno Bosniaco

Più che una specie di “nuovaprimaverabosniaca”, sembra essere la classica goccia da far traboccare il vaso. Si sa che il procedimento amministrativo in Bosnia Erzegovina è particolarmente farraginoso, elefantiaco, labirintico: una struttura centrale, quella della Federazione, due strutture nazionali con…

Requiem per il Tribunale ad hoc per la ex Jugoslavia

Condannati in primo grado, Ante Gotovina, ex comandante dell’esercito croato durante la guerra di secessione della Croazia, a 24 anni, e Mladen Markac, ex capo della polizia croata, a 18 anni, per i crimini di guerra e le condotte efferate…

Una riflessione sulle nostre “Lamiere”

“Lamiere. La Letteratura tra Fabbrica e Città”, pubblicato dalla giovane ed intraprendente casa editrice “ad est dell’equatore”, è un volume anomalo per molti aspetti (la dimensione del prodotto, la composizione del testo, la tematica della narrazione; se si vuole, persino…

I Balcani alla Biennale d’Arte di Venezia

La Biennale d’Arte a Venezia è sempre un evento “glamour”, carico di “fascino” e di “tendenza”, nel senso di rappresentare ed offrire spazio e visibilità ad opere e installazioni che non perdono, quasi mai, occasione di sfidare il gusto e…

Premio a Biram Dah Abeid, leader della lotta contro la schiavitù in Mauritania

Ogni anno, i premi Frontline Defenders premiano i difensori in prima linea, nel proprio Paese, dei diritti umani a rischio, sia quanti si prodigano per la tutela dalle violazioni dei diritti umani e delle libertà fondamentali, sia quanti offrono un…

Belgrado e Pristina siglano a Bruxelles un accordo storico

Tanto tuonò che piovve. L’alto rappresentante della politica estera e per la sicurezza comune della Unione Europea, Catherine Ashton, che ha facilitato, fungendo il ruolo di mediatore riconosciuto, i dieci round, con decine di incontri bilaterali e trilaterali e dozzine…

Al decimo round …

Il nono e, prima del previsto decimo di venerdì 19 Aprile, ultimo round negoziale, convocato a sorpresa dalla mediatrice europea Catherine Ashton, tra la delegazione serba e quella albanese-kosovara per un accordo sulla normalizzazione delle relazioni bilaterali e l’organizzazione dell’auto-governo…

Riflessioni sul Movimento 5 Stelle e le osservazioni di Alberto L’Abate

Le osservazioni di Alberto L’Abate sul Movimento 5 Stelle hanno il pregio di aprire un dibattito e stimolare una riflessione sull’esito della recente vicenda elettorale e, più complessivamente, sulla parabola politica della sinistra italiana e del Movimento. In fondo, il…

E ora?

Il NO del governo serbo alla proposta di accordo con l’auto-governo kosovaro mediata da Bruxelles è stato letto, in modo pressoché unanime, dalla stampa occidentale, alternativamente come “un’occasione persa” da parte delle autorità serbe e “un pesante ostacolo” lungo la…

1 28 29 30