Gianmarco Pisa

Gianmarco Pisa, operatore di pace. Impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell'ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) - Rete Corpi Civili di Pace, si occupa inoltre di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali), a Napoli, la sua città. Ha all'attivo pubblicazioni sui temi del conflitto e della pace e azioni di pace nei Balcani, per Corpi Civili di Pace in Kosovo, e, in diversi contesti, nello scenario mediterraneo.

Cosa succede in Kosovo?

  Ciò che sta accadendo nelle ultime settimane dà sempre più l’impressione che il Kosovo sia come fuori controllo: assediato da pressioni e interessi esterni sempre più condizionanti, paralizzato da una stasi politica e istituzionale asfissiante, lacerato da intransigenza ed…

Kosovo: una leadership criminale

È stata appena pubblicata (29 luglio 2014, l’ennesima data da ricordare nella lunga e drammatica vicenda kosovara) la relazione finale delle indagini condotte da Clint Williamson, il pubblico ministero incaricato dall’Unione Europea delle indagini, durate tre anni, sulle grandi violazioni…

Letture del simbolico: conflitti e città, pace e rigenerazione degli spazi urbani

  Esposizione Numero Zero: “About Peace”, «From Piss to Peace» @ Kesté Gallerija, Napoli: 22 – 23 Luglio 2014 Le foto sono di Gianmarco Pisa Impegnati in Kosovo per i Corpi Civili di Pace locali, oggi dediti soprattutto alle memorie…

Per la fine della violenza, il rispetto del diritto internazionale, verità e giustizia per la Palestina

La guerra scatenata da Israele contro la Palestina, all’indomani dell’uccisione dei tre giovani coloni israeliani in un’area, peraltro, sotto totale controllo israeliano, è in realtà una rappresaglia violenta ed una punizione collettiva nei confronti dell’intero popolo palestinese: demolizioni, bombardamenti, arresti,…

Napoli: una nuova idea di verde sociale

Foto www.aamterranuova.it                         Approvato il Progetto degli “Orti Sociali” per il Parco “Salvatore Buglione” di Napoli La cura e la promozione degli spazi verdi nei centri urbani, in particolare…

Gravi scontri a Mitrovica, un dopo-guerra senza fine

Quelli che si sono consumati a margine di una manifestazione di protesta, a Mitrovica, domenica scorsa, 22 giugno 2014, sono già stati etichettati come gli scontri più gravi degli ultimi cinque anni in Kosovo. Sempre difficile svolgere una comparazione, in…

Diritti Umani e Balcani: una geografia dell’ignoto e una giustizia ad orologeria

  La questione della tutela e promozione dei diritti umani, nella sua declinazione contemporanea, è stata sempre, a partire almeno dalla fine della seconda guerra mondiale e dall’immane tragedia segnata dalla Shoah, al tempo stesso, motivo di impegno e apprensione…

Una mobilitazione popolare: per un 2 Giugno di democrazia e di pace

  Ogni anno, da diversi anni a questa parte, il 2 Giugno rappresenta, al tempo stesso, un’occasione ed un contenitore: l’occasione per confermare e rivendicare, contro ogni deriva neo-militarista e revisionista, il carattere democratico e antifascista della nostra Costituzione, su…

Il centenario della guerra e la contrapposizione delle memorie

«Sono iniziative che non vanno a vantaggio di Sarajevo, né dei sarajevesi e che hanno riaperto una battaglia tra di noi, su Gavrilo Princip. Adesso, per una metà dei bosniaci, Princip è un terrorista, per l’altra metà è un eroe.…

Per la pace e la democrazia, contro il fascismo e la guerra nel cuore dell’Europa

Si è trattato di una iniziativa politicamente e culturalmente molto significativa, capace di unire forze politiche e sociali su una piattaforma unitaria e parole d’ordine, come si sarebbe detto una volta, ampiamente condivise e, soprattutto, in grado di rappresentare una…

1 26 27 28 29 30 34