Antonietta Chiodo

Antonietta Chiodo

Nata a Roma il 2 Aprile 1976, cresciuta a Milano, mi diplomo come perito tipografo nel 1995 lavorando per alcuni anni presso il Corriere della Sera. Ho sempre amato il circuito che crea l’informazione, dal primo tassello che può definirsi la stesura di un articolo alla creazione di stampa in esso. Ero affascinata dalla stampa offset e da quella a torchio avendo come insegnanti i tipografi storici del quotidiano locale milanese. Mi sono occupata sin da bambina di diritti umani essendo cresciuta con una madre profondamente legata alla causa palestinese, cominciando così varie letture che mi hanno trascinata nell’arco degli anni a confrontarmi sempre più la cultura islamica cercando di mantenere una visione individuale ed imparziale delle dinamiche. Amare la pittura sin da bambina mi ha portata a conseguire una mini laurea di disegnatore di animazione ed a collaborare con varie associazioni per eventi grafici e pubblicitari legati al disagio umanitario. Lavori che mi hanno donato profonde soddisfazioni con associazioni quali ANLAIDS e Gruppo Abele, da qui il mio trasferimento a Torino nel 2003. Collaborato per parecchi anni come grafico per Narcomafie la cui direttrice Manuela Mareso è una da cui ho tratto grandi insegnamenti, Animazione Sociale e Cooperazione internazionale da cui nacquero 3 mini libri che vennero applauditi a Bruxelles nel 2006. Insieme ad una equipe di psicologi e mediatori culturali tracciamo sul campo la storia dei minori in Burkina Faso, Marocco e zone desertiche limitrofe trattando i temi dell’ Aids e dei minori nelle carceri. Continuai negli anni il lavoro di collaborazione con alcuni giornali locali e soprattutto con associazione del BDS per il boicottaggio dei prodotti israeliani. Inizio 2013 mi trasferì per alcuni mesi in Brasile in una scuola che si occupava di scolarizzazione e protezione per i bambini delle favelas. Rientrata obbligatoriamente causa tumulti nelle zone di Salvador de Bahia nel 2013 ripresi il mio lavoro di cronista scrivendo ed intervistando sempre in merito alla diversità di culture nelle relazioni odierne. Ho sempre condotto il mio lavoro cercando di trarre più insegnamenti possibili dalle persone che si sono trovate a percorrere con me un percorso, legata alle filosofie buddhiste cerco sempre di relazionarmi senza alcun giudizio. Non credo che la guerra possa essere un vettore per la pace, credo nei ponti, nei confronti e nell’ascolto.

23.08.2016

Bonus Famiglie, come muoversi dal 2 Settembre

Bonus Famiglie, come muoversi dal 2 Settembre

Criteri e modalità per l'ottenimento del Bonus Famiglia, risibile l'importo massimo ottenibile, 400 € annuali. »

21.08.2016

Gaza: F16 bombardano riserva d’acqua, dichiarato stato d’emergenza

Gaza: F16 bombardano riserva d’acqua, dichiarato stato d’emergenza

  Alle 14 di oggi, il 21 agosto, Israele bombarda la Striscia di Gaza, in risposta ad un razzo di provenienza delle frange militari di Hamas sino ad ora non ancora rivendicato. I bombardamenti hanno avuto inizio nella zona nord dell’enclave, precisamente nella campagna intorno a Beit Hanoun. In questa… »

19.08.2016

Gaza sviluppa la sua prima automobile ad energia solare

Gaza sviluppa la sua prima automobile ad energia solare

 Il 16 Agosto 2016 è stata presentata al pubblico della Striscia di Gaza una importante invenzione, il prototipo completamente funzionante della prima automobile ad energia solare. Due giovani studenti in tecnologie avanzate, Jamal Mikaty e Khaled Bardawil hanno trasformato la povertà e l’impossibilità di attingere alla terra, nell’opportunità di sfruttare… »

18.08.2016

Parents Circle: Non ci conforta portare fiori sulle tombe dei figli

Parents Circle: Non ci conforta portare fiori sulle tombe dei figli

Il 3 agosto di quest’anno, negli Stati Uniti d’America, si è tenuto un convegno del partito democratico, improntato sulla discriminazione razziale e sulle morti sempre più numerose dei giovani afroamericani nelle strade d’America. Il convegno femminista venne ideato anni fa da Hillary Clinton per dare un’opportunità a tutte le donne… »

18.08.2016

Sotto il Burkini c’è una donna, rispettala per favore

Sotto il Burkini c’è una donna, rispettala per favore

Si è diffusa in questi giorni un’aspra polemica, causata da una diatriba creata dalle amministrazioni locali francesi sull’uso del burkini in spiaggia da parte di alcune bagnanti mussulmane. Alcune direzioni locali francesi hanno deciso di vietare l’uso del burkini alle bagnanti: trattasi di un costume da… »

16.08.2016

Siria: dignità e coraggio nelle tregue fantasma

Siria: dignità e coraggio nelle tregue fantasma

In queste ore a Ginevra la diplomazia internazionale con a capo Stati uniti e Russia deciderà una eventuale tregua, richiesta il 9 Agosto dalle Nazioni Unite per permettere ai convogli umanitari l’ingresso con cibo e medicinali. Le ultime notizie dal fronte siriano non promettono nulla di buono e di concreto,… »

12.08.2016

La Pace riposa nell’autonomia femminile

La Pace riposa nell’autonomia femminile

Batticaloa è un piccolo distretto dello Sri Lanka, dove ancora vige una differenza abissale tra la figura femminile e maschile. Le donne, in queste zone come nella stragrande parte del mondo, si trovano ancora oggi dipendenti economicamente dalla figura maschile, costringendole così a subire abusi fisici e psicologici ed obbligandole… »

07.08.2016

Gaza, non ci fanno uscire e noi suoniamo sul confine

Gaza, non ci fanno uscire e noi suoniamo sul confine

Oramai definita dal mondo intero un carcere a cielo aperto in cui i diritti degli esseri umani vengono messi a dura prova ogni giorno, Gaza si è vista negare per l’ennesima volta la propria libertà a causa di una totale violazione dei diritti umani. Come ogni… »

31.07.2016

Strage in Siria, testimonianza di un medico in prima linea

Strage in Siria, testimonianza di un medico in prima linea

Cosa sta accadendo in queste ore in Siria? Chi oramai non percepisce il bisogno di porsi una domanda come questa, respirando l’assurdità in cui s’inciampa quotidianamente? Cerchiamo di rispondere a queste domande intervistando Massimiliano Fanni Canelles, medico italiano impegnato in prima linea a salvare vite umane… »

08.07.2016

Buoni e cattivi, ma… Emmanuel è morto!

Buoni e cattivi, ma… Emmanuel è morto!

La morte di Emmanuel Chidi Namdi, fuggito da Boko Haram, avvenuta per mano di un italiano sconvolge per l’ennesima volta l’opinione pubblica del nostro paese e non solo. Il giovane immigrato richiedente asilo era da tempo ospitato insieme a Chimiary, la moglie di 24 anni, in una struttura della Caritas. »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.