Alfonso Navarra

Alfonso Navarra si definisce "antigiornalista" un impegno molto più gravoso  di quello che tocca ad un "giornalista" qualsiasi: occuparsi delle "non notizie", vale a dire della ricerca della verità oltre i fatti  atomizzati (e valutati secondo i criteri della "novità", della "eccezionalità", della capacità di suscitare polemiche). Di ciò che è  strutturale, e non effimero, di ciò che è collegato al tutto, e non preso a sé stante. Di ciò che dovrebbe interessare l'essere umano in quanto tale, nella sua complessità sociale, e non in quanto "singolo" categorizzato nelle stratificazioni sociali stabilite dal "sistema della potenza e del profitto". E’direttore del periodico "Difesa-ambiente" e, da "storico" obiettore di coscienza ed avanzo di galera per motivi politici ("il posto giusto per gli uomini giusti in un sistema ingiusto"), sforna saggi antinucleari e per il disarmo e la pace. Nel lavoro di ricerca, per unire la critica all'ingiustizia al programma costruttivo, dà grande importanza alla collaborazione con l'Associazione Energia Felice. La svolta decisiva della sua vita avvenne nel 1978 quando fu assassinato Peppino Impastato: bisognava proseguire la resistenza alla mafia in quanto sistema di potere e continuare a lottare per "rivoluzionare" la società, ma optando non per la lotta armata (come fecero allora molti 68ini accaniti), bensì per la cultura, la strategia ed il metodo della nonviolenza.  Si unisce allora alla Lega Obiettori di Coscienza ed alla Lega per il Disarmo Unilaterale di cui è tuttora animatore instancabile.

18.07.2018

Quando Churchill suggeriva un attacco nucleare per decapitare l’URSS

Quando Churchill suggeriva un attacco nucleare per decapitare l’URSS

La fissazione segreta di Winston Churchill nel 1947, subito dopo la guerra, quando ancora l’Unione sovietica non disponeva dell’atomica?  un attacco nucleare preventivo per “decapitare” il governo di Mosca e annientare il “comunismo” di Stalin! È quanto emerge da un memorandum dell’Fbi ora declassificato, e pubblicato nel libro When Lions Roar* (*vai al link http://www.dailymail.co.uk/news/article-2826980/Winston-Churchill-s-bid-nuke-Russia-win-Cold-War-uncovered-secret-FBI-files.html) del giornalista Thomas Maier. Il piano di… »

10.01.2018

Gli ordigni nucleari come armi di distruzione climatica

Gli ordigni nucleari come armi di distruzione climatica

L’inverno nucleare è lo scenario, di cui, tra gli altri, fu pioniere il famoso astrofisico Carl Sagan, che, leggiamo su Wikipedia, “conseguirebbe ad una ipotetica guerra termonucleare di estensione mondiale tra potenze, come la Russia, gli Stati Uniti, la Cina, la Francia, la Gran Bretagna e altri paesi in possesso… »

04.11.2017

Appello: affianchiamo Papa Francesco nell’impegno per il disarmo nucleare, contro il suicidio dell’umanità

Appello: affianchiamo Papa Francesco nell’impegno per il disarmo nucleare, contro il suicidio dell’umanità

Sosteniamo e condividiamo l’appello di Papa Francesco a tutte le persone di buona volontà: dobbiamo opporci al “suicidio dell’Umanità” rappresentato dalla minaccia della deterrenza nucleare. Questo appello ci spinge tutti a lavorare con maggiore determinazione per promuovere le condizioni necessarie ad un mondo senza armi nucleari, nel momento in cui fervono… »

11.10.2017

Dopo il Nobel rilanciamo il disarmo nucleare respingendo i diktat NATO contro un “Trattato che non si ha da fare”

Dopo il Nobel rilanciamo il disarmo nucleare respingendo i diktat NATO contro un “Trattato che non si ha da fare”

Noi, promotori della Campagna “Bando delle armi nucleari: l’Italia ratifichi”, che annovera gruppi terminali italiani di ICAN appena insignita del Premio Nobel per la pace, (vai sulla petizione on-line: www.petizioni24.com/italiaripensacisulbandodellearminucleari), siamo, da questo riconoscimento, impegnati, con ancora più determinazione e responsabilità, per il disarmo nucleare nel mondo e quindi… »

18.07.2017

“L’Italia ratifichi il Trattato per la proibizione delle armi nucleari accogliendo il diritto dell’Umanità alla sopravvivenza”

“L’Italia ratifichi il Trattato per la proibizione delle armi nucleari accogliendo il diritto dell’Umanità alla sopravvivenza”

“L’Italia ratifichi il Trattato per la proibizione delle armi nucleari accogliendo il diritto dell’Umanità alla sopravvivenza” Il Senato, con il dibattito tenuto stamattina, 18 luglio 2017, e con il voto che ha respinto le mozioni, primi firmatari Roberto Cotti l’una (M5S), Loredana De Petris (Sinistra Italiana) l’altra (ce n’è poi… »

07.07.2017

Armi nucleari: l’era atomica sta per finire

Armi nucleari: l’era atomica sta per finire

Oggi all’ONU si è varato un Trattato per proibire gli ordigni nucleari Oggi alle ore 10 i governi, circa 140, che si sono riuniti a New York in una Conferenza ONU (decisa dall’Assemblea generale il 23 dicembre 2016) hanno deciso un passo storico: varare un Trattato… »

07.07.2017

Conferenza di New York sul bando delle armi nucleari: in attesa dell’adozione

Conferenza di New York sul bando delle armi nucleari: in attesa dell’adozione

Ancora riunione ICAN il 6 luglio alle 9.00. Vigilia dell’adozione del Trattato che proibisce le armi nucleari. Si riassumono i passi finali che precedono questo storico risultato. Domani (oggi, venerdì 7 luglio, ndr) alle 10 la Gomez presenta il testo da adottare – non sono possibili emendamenti -e i movimenti sperano… »

06.07.2017

A New York la riunione di ICAN

A New York la riunione di ICAN

Report n. 3 di Alfonso Navarra, delegato dei Disarmisti esigenti – accreditato WILPF – alla Conferenza di New York per bandire le armi nucleari La mattina di mercoledi 6 luglio alle 9.00 abbbiamo avuto la affollata riunione dell’ICAN, con quasi un centinaio di partecipanti e molti interventi. La linea che… »

04.07.2017

New York: presentata la terza bozza del Trattato per il Bando delle Armi Nucleari

New York: presentata la terza bozza del Trattato per il Bando delle Armi Nucleari

Ieri, 3 luglio è stato il gran giorno in cui Elayne Whyte Gómez, presidente della Conferenza ONU, alle ore 17.00, ha presentato il suo terzo draft di Trattato per proibire le armi nucleari ai rappresentanti di oltre 140 Stati presenti e agli attivisti della società civile. La room… »

03.07.2017

Lavori in corso a New York per abolire le armi nucleari

Lavori in corso a New York per abolire le armi nucleari

Verso un trattato che condanna la deterrenza e che sarà ratificabile senza passare per il voto della Assemblea Generale dell’ONU. 1 luglio 2017. Conferenza ONU per proibire le armi nucleari. I delegati dei Disarmisti Esigenti a New York (Luigi Mosca con Armes Nucleaires Stop, Giovanna Pagani e Alfonso Navarra con… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


App Pressenza

App Pressenza

Diritti all'informAZIONE

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.