Le edizioni PianoB hanno pubblicato l’anno scorso il volume di Carolyn Steel Sitopia Come il cibo può salvare il mondo.

Carolyn Steel vive a Londra e dichiara che i suoi interessi sono le città e il cibo. Il suo libro di 400 pagine fa una disamina molto interessante a livello storico della relazione tra le civiltà e il cibo che mangiavano, stabilendo numerose relazioni tra lo sviluppo sociale, il cibo, il suo modo di produzione ecc.

Questa analisi minuziosa e che rivela uno studio previo assolutamente ammirevole porta a sviscerare poi varie problematiche che vanno da come si produce e distribuisce il cibo, alle relazioni tra essere umano e natura “selvaggia”.

L’autrice conia questa parola, che forse suona un po’ male in italiano, sitopia il luogo del cibo che titola e riunifica il concetto che l’autrice porta avanti, il cibo può salvare il mondo.

Un altro elemento interessante del procedimento con cui è scritto il libro e che se l’autrice avesse qualche preferenza “ideologica” per il cibo, questa non appare nell’esposizione.

Sicuramente il ripensare la nostra relazione col cibo e comprenderne il cambiamento strettamente connesso con la rivoluzione industriale ci permette di affrontare la crisi e vederla come opportunità per un cambiamento radicale del mondo.

Carolyn Steel

Sitopia

Edizioni PianoB Prato, 2021

pagg. 438 20€