Barriera di Milano, 30 settembre, ore 16:30. La campanella suona e per oggi le lezioni sono finite. Mentre a pochi metri di distanza tutto è bloccato per il comizio elettorale di Matteo Salvini, nella vicina Piazza Foroni, cuore della zona, i/le bambinə delle scuole elementari Vercelli, Gabelli e Ilaria Alpi sono scesə in piazza insieme alle famiglie per una passeggiata solidale contro le decine di furti avvenuti da inizio settembre. Pochi media ne parlano. Pochissimi.

L’ultimo episodio è accaduto poche sere fa quando, facendo irruzione da porte e finestre, sono stati vandalizzati spazi, rubati tablet, computer e strumenti musicali. Materiali essenziali per l’istruzione dei/delle bambinə: sottrarli significa ostacolare quel diritto fondamentale di costruirsi un futuro. Quel futuro che ogni bambin* ha la ragione di sognare tra le tante difficoltà. La manifestazione è stata accompagnata dai bellissimi suoni de La Murga, giovane banda torinese con tamburi, piatti e rullanti rallegrando così la passeggiata.

L’intento di queste fotografie è dare voce a chi voce purtroppo non ha, nel tentativo di portare a più gente possibile quanto accaduto.

Andrea Terlizzi