Tre anni dopo l’omicidio di Jan Kuciak la libertà di stampa è sempre più a rischio in Europa

23.02.2021 - Graziella Di Mambro - Articolo 21

Tre anni dopo l’omicidio di Jan Kuciak la libertà di stampa è sempre più a rischio in Europa
(Foto di Articolo 21)

In un’Europa dove la libertà di espressione e di informazione è più in bilico che mai la data del 22 febbraio assume un sapore amaro e spinge a cercare ogni strada possibile per riaffermare i valori democratici.

Esattamente tre anni fa Jan Kuciak e la fidanzata Martina Kusnirova furono uccisi a colpi di arma da fuoco che li colpirono alla testa e al petto. Un agguato maturato nel contesto del lavoro del giornalista che aveva scritto inchieste su malaffare e corruzione nel suo Paese, la Slovacchia, in particolare sui traffici dell’imprenditore Marian Kocner, nonché sui legami tra alcuni settori della politica e l’imprenditoria potente del posto.

Per il delitto a dicembre 2020 la Corte Suprema slovacca ha condannato a 25 anni di carcere Miroslav Marcek, riconosciuto come il killer. Il giudizio della Corte è divenuto definitivo dopo che la sentenza è divenuta definitiva, un verdetto che aveva reso più severa la condanna che era stata precedentemente decisa dal tribunale speciale per la criminalità organizzata. Marcek dunque è stato condannato in quanto autore materiale, mentre l’imprenditore Marian Kocner ha sempre negato l’accusa di essere stato il mandante del duplice omicidio.

Kuciak era e resta il simbolo di un modo di fare inchiesta coraggioso e preciso, che viene tuttora osteggiato in Europa, dove è diventato difficile e sempre più rischioso raccontare i fatti. Dalla Bielorussia, alla Russia di Putin, all’Ungheria e alla stessa Malta arrivano storie sconfortanti e questo è il motivo per cui la battaglia e il messaggio del giovane giornalista slovacco non possono essere dimenticati.

 

Categorie: Cultura e Media, Europa
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.