Il Sudan firma il Trattato delle Nazioni Unite per la proibizione delle armi nucleari

27.07.2020 - Ginevra, Svizzera - International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Francese, Greco

Il Sudan firma il Trattato delle Nazioni Unite per la proibizione delle armi nucleari

Continua a crescere il sostegno a favore del Trattato per la proibizione delle armi nucleari grazie al Sudan che, lo scorso 22 luglio, è diventato l’ottantaduesima nazione a firmare l’accordo storico. La firma del Sudan segue le ratifiche di Figi e Botswana, avvenute a inizio mese. Per raggiungere la soglia delle 50 ratifiche, e consentire così l’entrata in vigore del Trattato, servono attualmente altre 10 ratifiche.

L’Ambasciatore Omer Mohamed Ahmed Siddig, rappresentante permanente del Sudan presso le Nazioni Unite, ha firmato il Trattato a nome del paese dopo la decisione, approvata dai funzionari delle Nazioni Unite, di iniziare ad allentare le restrizioni relative al COVID-19, presso la sede ONU di New York. Il Sudan avvierà adesso il procedimento interno volto a ratificare il Trattato e a far in modo, quindi, che le misure richieste da quest’ultimo diventino parte integrante della legislazione nazionale.

Nel 2017, il Sudan contribuì alle negoziazioni per il Trattato e fu tra le 122 nazioni che votarono per l’adozione del testo finale. Il Trattato bandisce categoricamente le armi nucleari e stabilisce un quadro normativo per l’eliminazione delle scorte esistenti. Inoltre, impone di prestare assistenza alle vittime dell’uso e del collaudo di armi nucleari.

ICAN sollecita le nazioni che non hanno ancora firmato o ratificato il Trattato a farlo il 6 agosto, data in cui ricorre il 75° anniversario del bombardamento atomico di Hiroshima ad opera degli Stati Uniti. Nel compiere tale significativo passo verso il disarmo, i governi hanno così la possibilità di rendere omaggio alle vittime e ai sopravvissuti di quell’orribile attacco e dell’attacco avvenuto tre giorni dopo a Nagasaki.

La scorsa settimana, la Commissione africana per l’energia nucleare ha diffuso una dichiarazione in cui si invitavano tutti gli Stati africani a sostenere l’entrata in vigore del Trattato. La Commissione ha inoltre affermato che il Trattato “promuove il diritto internazionale in materia di disarmo nucleare ed è coerente con gli obiettivi del Trattato di Pelindaba“, ovvero l’accordo regionale che istituisce l’Africa come zona franca dalle armi nucleari.

 

Traduzione dall’inglese di Lavinia Messina. Revisione: Silvia Nocera

Categorie: Africa, Pace e Disarmo
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.