Libertà per Jorge Glas. Giovedì 21 a Roma la madre dell’ex-vicepresidente dell’Ecuador

19.11.2019 - Roma - Redazione Italia

Libertà per Jorge Glas. Giovedì 21 a Roma la madre dell’ex-vicepresidente dell’Ecuador

Giovedì 21 novembre 2019

Ore 16:00-17:00 –  Incontro presso la Sala Stampa della Camera Dei Deputati in Roma Via Della Missione 4

Introduce:
Gabriel Caisaletin (Rappresentante della Comunità Ecuadoregna residenti in Italia)

Intervengono:
Norma Espinel, ecuadoregna, madre di Jorge Glas (Ex-Vicepresidente della Repubblica dell’Ecuador)
Stefano Fassina (deputato di Liberi e Uguali)
Pino Cabras (deputato del Movimento 5 Stelle)
Maurizio Acerbo (segretario PRC – Sinistra Europea)

Modera: Michela Arricale (Giuristi Democratici)

Ore 18:30 – Libertà per Jorge Glas (ex vicepresidente dell’Ecuador)

Incontro pubblico presso Sala Bianca (Direzione PRC) – via Flaminia 53

La signora Norma Espinel, cittadina ecuadoregna madre di Jorge Glas, è in viaggio per l’Italia per rivendicare i diritti umani violati nel suo paese e chiedere a tutte le organizzazioni sociali, politiche e religiose, solidarietà e adesione alla campagna per la liberazione dell’ex vicepresidente del Ecuador.

Suo figlio è stato condannato a 6 anni di carcere nel 2017, con un codice penale derogato e senza prove concrete, per presunta associazione illecita e corruzione nel noto caso Odebrecht. In realtà si è trattato dell’avvio della persecuzione politica, mediante l’uso della magistratura, contro tutti i rappresentanti legati all’ex Presidente Rafael Correa e alla “Revoluciòn Ciudadana”. La campagna è stata promossa dall’attuale presidente Lenin Moreno, che voleva liberarsi del vicepresidente eletto dal voto popolare per stravolgere gli impegni presi con gli elettori e riprendere la politica neoliberista di sottomissione al FMI e agli USA.

Jorge Glas è tenuto in isolamento, gli viene negata la possibilità di incontrare i suoi familiari e legali e cambia frequentemente il carcere dove è rinchiuso. Ha protestato in diverse forme, anche con scioperi della fame.

L’obiettivo di questo incontro è rompere il silenzio su ciò che sta accadendo in Ecuador, sulle mancanze di garanzie e rispetto della Costituzione e dei diritti umani.

La Comunità ecuadoregna denuncia la violazione dei diritti umani, la persecuzione politica, la giudiziarizzazione della politica e la censura dei media.

Ufficio stampa Rifondazione Comunista

 

 

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Europa, Sud America
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.