Il documentario “L’inizio della fine delle armi nucleari”, diretto dal regista spagnolo Álvaro Orús e prodotto dal britannico Tony Robinson per Pressenza ha vinto un prestigioso premio al merito dell’Accolade Global Film Competition. Il premio è stato assegnato nella categoria dei cortometraggi; il documentario racconta la storia di come i paesi senza armi nucleari, organizzazioni internazionali come ICAN e la Croce Rossa, la società civile e il mondo accademico – nelle parole di Ray Acheson della Women’s International League for Peace and Freedom – “si siano opposti ad alcuni dei paesi più potenti e più militarizzati del pianeta, realizzando qualcosa che gli era stato proibito di fare” – cioè un trattato internazionale per proibire le armi nucleari, così come sono bandite le armi biologiche e chimiche.

Il regista Álvaro Orús, ha dichiarato: “Siamo molto grati per questo tipo di riconoscimento e speriamo che ci aiuti a raggiungere più persone. Nel nostro documentario abbiamo cercato di mettere in guardia sul pericolo delle armi nucleari e sulla possibilità di abolirle una volta per tutte. È una questione vitale per tutti e noi vogliamo portarla nel dibattito pubblico”.

Tony Robinson, redattore di Pressenza e attivista per il disarmo nucleare da più di un decennio, ha commentato: “Questa storia è davvero stimolante, perché la storia del Trattato per la proibizione delle armi nucleari è davvero la storia di come tutti noi possiamo resistere ai bulli se uniamo le forze e lavoriamo insieme per il bene comune e lasciamo da parte gli interessi egoistici”.

L’Accolade riconosce i professionisti del cinema, della televisione, della videografia e dei nuovi media che ottengono risultati eccezionali nella lavorazione e nella creatività e quelli che producono intrattenimento di spicco o contribuiscono a un profondo cambiamento sociale. I lavori sono giudicati da professionisti altamente qualificati dell’industria cinematografica e televisiva. Informazioni su Accolade e un elenco dei recenti vincitori sono disponibili all’indirizzo www.accoladecompetition.org.

Rick Prick Prickett, che presiede The Accolade Global Film Competition, ha dichiarato in merito agli ultimi vincitori: “L’Accolade non è un premio facile da vincere. Le candidature sono state ricevute da tutto il mondo, da aziende di successo a nuovi, straordinari talenti. L’Accolade aiuta a stabilire lo standard per la lavorazione e la creatività. I giudici hanno apprezzato l’eccezionale qualità delle candidature. Il nostro obiettivo è quello di aiutare i vincitori a ottenere il riconoscimento che meritano”.

Il film viene messo a disposizione di qualsiasi attivista che voglia organizzare proiezioni, con narrazione e/o sottotitoli in inglese, spagnolo, francese, tedesco, italiano, portoghese, greco, russo, russo e giapponese.

Per maggiori informazioni contattare Tony Robinson: tony.robinson@pressenza.com e visitare il sito web del film www.theendofnuclearweapons.com.

Per organizzare proiezioni in Italia contattare Silvio Bruschi: silvio1959@gmail.com