Riparte la campagna della società civile italiana contro i cacciabombardieri F-35

04.04.2019 - Roma - Rete Italiana per il Disarmo

Riparte la campagna della società civile italiana contro i cacciabombardieri F-35

Nonostante gli acquisti già conclusi negli ultimi anni da diversi Governi è ancora possibile fermare il contratto di acquisizione del lotto conclusivo, risparmiando miliardi di euro che potrebbero essere utilizzati per la difesa del territorio e il rilancio di politiche per il lavoro e il welfare.

Il prossimo giovedì 11 aprile 2019 alle ore 11.30, presso la Sala Stampa della Camera a Roma (in via della Missione 4) verranno presentate le iniziative della società civile italiana per una Campagna di mobilitazione contro i cacciabombardieri a capacità nucleare F-35, già oggetto di iniziative delle organizzazioni pacifiste italiane sin dal 2009.
Il rilancio della Campagna è promosso dalla Rete Italiana per il Disarmo, dalla Rete Della Pace e dalla campagna Sbilanciamoci!
Durante la conferenza stampa le organizzazioni promotrici presenteranno gli obiettivi e le iniziative delle iniziative dei prossimi mesi con l’obiettivo di spingere Parlamento e governo a fermare la partecipazione italiana al programma Joint Strike Fighter (per i velivoli i cui acquisti non sono stati ancora confermati); verranno inoltre illustrati gli utilizzi alternativi – più utili per le necessità dei cittadini italiani – dei cospicui fondi pubblici.
Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Pace e Disarmo
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.