E’ la Cambogia il settantesimo stato a firmare il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari

10.01.2019 - Redazione Italia

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo, Francese, Greco

E’ la Cambogia il settantesimo stato a firmare il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari
Una manifestazione di ICAN

Il 9 di gennaio la Cambogia è stata il primo paese a firmare quest’anno il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari, il settantesimo in assoluto. Il trattato entrerà in vigore quando sarà firmato e ratificato da almeno 50 stati. Le ratifiche sono per ora ferme a 19.

Tutti i dettagli sulla situazione sono continuamente aggiornati sul sito di ICAN

Con un messaggio fatto circolare da Tim Wright la Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari (ICAN) ha accolto con gioia la firma da parte della Cambogia.

Tutte le nazioni del sud-est asiatico, ad eccezione di Singapore, sono ora firmatarie del trattato. La Thailandia e il Vietnam hanno inoltre già  ratificato il trattato, mentre altri paesi della regione dovrebbero ratificarlo quest’anno. Durante i negoziati del  trattato, la Cambogia aveva espresso profonda preoccupazione per le grandi “conseguenze umanitarie derivanti dall’uso di armi nucleari” e ha dichiarato che l’eliminazione è “l’unica garanzia contro l’uso o la minaccia di uso di armi nucleari”.

 

Categorie: Asia, Pace e Disarmo
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 15.11.19

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.