Il 9 di gennaio la Cambogia è stata il primo paese a firmare quest’anno il Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari, il settantesimo in assoluto. Il trattato entrerà in vigore quando sarà firmato e ratificato da almeno 50 stati. Le ratifiche sono per ora ferme a 19.

Tutti i dettagli sulla situazione sono continuamente aggiornati sul sito di ICAN

Con un messaggio fatto circolare da Tim Wright la Campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari (ICAN) ha accolto con gioia la firma da parte della Cambogia.

Tutte le nazioni del sud-est asiatico, ad eccezione di Singapore, sono ora firmatarie del trattato. La Thailandia e il Vietnam hanno inoltre già ratificato il trattato, mentre altri paesi della regione dovrebbero ratificarlo quest’anno. Durante i negoziati del trattato, la Cambogia aveva espresso profonda preoccupazione per le grandi “conseguenze umanitarie derivanti dall’uso di armi nucleari” e ha dichiarato che l’eliminazione è “l’unica garanzia contro l’uso o la minaccia di uso di armi nucleari”.