Marocco: in sciopero della fame oppositore del Rif

25.05.2018 - Agenzia DIRE

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

Marocco: in sciopero della fame oppositore del Rif
(Foto di www.moroccoworldnews.com)
 Nasser Zefzafi, figura di spicco del movimento di protesta nella regione marocchina del Rif, ha cominciato uno sciopero della fame denunciando “torture e
trattamenti disumani” ai quali sarebbe stato sottoposto in carcere.
Secondo un avvocato dell’attivista, Naima El Gallaf, “l’amministrazione penitenziaria non ha rispettato la legge sul trattamento dei prigionieri”.
Alla guida di Hirak, il movimento che ha promosso e animato le proteste nel Rif tra il 2016 e il 2017, Zefzafi è detenuto dallo scorso anno in una prigione di Casablanca. L’accusa nei confronti dell’attivista, e di altri 53 co-imputati, è di aver “attentato alla sicurezza dello Stato”. In caso di condanna, Zefzafi rischia
la pena di morte.
Categorie: Africa, Diritti Umani
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.