Immigrati in Algeria: minaccia alla sicurezza nazionale

23.05.2018 - Pressenza Athens

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo, Greco

Immigrati in Algeria: minaccia alla sicurezza nazionale
Immigranti del Mali in Algeria (Foto di archivio MEMO)

Decine di immigrati sono morti la scorsa settimana a causa della disidratazione sotto la terribile calura di 45° C nel deserto del Sahara, e migliaia di altri sono stati lasciati lì, mentre l’Algeria, loro ultima destinazione africana, li ha deportati, pattugliando anche oltre i suoi confini. Questo è raccontano, tra gli altri, Middle East Monitor e Africa Feeds.

Gli immigrati rimasti senza aiuto nel deserto, stimati in circa 10mila dallo scorso settembre, hanno iniziato a camminare verso il Niger, cercando di trovare acqua, cibo e riparo. L’anno scorso, con l’aiuto della Commissione europea che ha un piano di controllo di frontiera su larga scala, il governo algerino ha diffuso il mito che i migranti rappresentano una minaccia per la sicurezza nazionale, come dichiarato dal ministro degli Esteri algerino, Abdelkader Messahel.

L’Organizzazione internazionale per le migrazioni ha affermato di essere riuscita a proteggere 3.500 migranti che non sono stati deportarti o che sono stati espulsi dall’Algeria nel vicino paese del Niger. Il Niger è ora un crocevia per chi vuole arrivare in Europa e un importante punto d’affari per i trafficanti. In centinaia di casi, se vengono rilevati dalle pattuglie, i trafficanti lasciano gli africani nel deserto, come è successo e continua a succedere nell’Egeo e nel Mediterraneo.

Traduzione dallo spagnolo di Mariapaola Boselli

Categorie: Africa, Diritti Umani
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.