March For Our Lives anche a Milano

25.03.2018 - MIlano - Redazione Italia

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

March For Our Lives anche a Milano

Circa sessanta persone si sono radunate ieri in Piazza Cavour a Milano, nelle vicinanze del consolato americano, in contemporanea con la marcia a Washington DC e con le altre 834 che si sono tenute in tutto il mondo.

Americani che vivono a Milano, o di passaggio nella città, si sono succeduti al microfono per denunciare l’epidemia di violenza dovuta alle armi da fuoco nelle scuole del paese. Erano presenti anche vari italiani, venuti a esprimere la loro solidarietà nei confronti dei giovani uccisi il mese scorso nella Marjorie Stoneman Douglas high school di Parkland, in Florida. Come Emma Gonzalez a Washington, due giovani donne di Bicocca Rainbow, il gruppo LGBT dell’Università Bicocca, hanno letto i nomi delle 17 vittime di Parkland e chiesto a tutti un momento di silenzio.

Il preside dell’American School of Milan, circondato da un gruppo di insegnanti, è intervenuto per sostenere il diritto degli studenti ad andare a scuola senza il timore di finire vittime della violenza da armi da fuoco.

L’evento è stato organizzato dal gruppo di Milano di Democrats Abroad e in particolare dalla sua presidente Theresa Morelli-Fornari, con la partecipazione di Women’s March Milan.

Categorie: Diritti Umani, Europa, Fotoreportages
Tags: , , , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.