I piloti tedeschi si rifiutano di rimpatriare i profughi afgani

06.12.2017 - Redazione Italia

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Francese

I piloti tedeschi si rifiutano di rimpatriare i profughi afgani
Vista aerea dell'aeroporto di Francoforte (Foto di Wikimedia Commons)

Tra gennaio e settembre di quest’anno 222 piloti tedeschi si sono rifiutati di riportare in Afghanistan profughi e migranti accolti fino a quel momento in Germania. Il governo considera l’Afghanistan un paese sicuro e allo stesso tempo nel sito ufficiale del Ministero degli Esteri sconsiglia ai cittadini tedeschi i viaggi in alcune zone per il forte rischio di attentati.

Una contraddizione e un’ipocrisia denunciate da Amnesty International Germania e da altre organizzazioni – è infatti vietato rimpatriare persone in paesi dove rischiano la vita –  che hanno provocato la reazione di chi non vuole rendersi complice di un’espulsione disumana: la maggior parte dei voli cancellati per Kabul doveva partire dall’aeroporto di Francoforte, soprattutto  con la compagnia Lufthansa, ma anche con Eurowings, Germanwings, Qatar Airwars, Air Algerie e Air Berlin.

La notizia della protesta si è diffusa in seguito alla risposta del governo tedesco a un’interrogazione parlamentare presentata dalla Linke.

Categorie: Asia, Diritti Umani, Europa
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.