Abbiamo appena ricevuto queste nuove, incredibili immagini aeree di una comunità di circa 100 Yanomami incontattati, nel folto dell’Amazzonia brasiliana.

L’organizzazione yanomami Hutukara ha chiesto a Survival di utilizzare le fotografie per richiamare l’attenzione sugli Yanomami e sulle pesanti minacce che gravano sulle loro vite e sulle loro terre, e per catalizzare il sostegno dell’opinione pubblica mondiale a favore della tribù.

La regione è attualmente invasa illegalmente da circa 5.000 cercatori d’oro. Gli invasori hanno importato malattie come la malaria, e hanno inquinato le fonti di acqua e cibo con il mercurio. A peggiorare la situazione, il governo brasiliano minaccia di tagliare i finanziamenti al FUNAI, il Dipartimento agli affari indigeni del Brasile incaricato di proteggere il territorio. Se dovesse accadere, gli Yanomami incontattati rischierebbero lo sterminio.

Il FUNAI esiste per proteggere i popoli indigeni. Se il Presidente Temer taglierà i finanziamenti al FUNAI, ci ucciderà” ha dichiarato a Survival il leader e sciamano yanomami Davi Kopenawa.

Per favore, invia subito una e-mail di protesta al Presidente brasiliano. Insieme, dobbiamo fare tutto il possibile per rendere le terre degli Indiani brasiliani sicure e dare loro la possibilità di determinare autonomamente il proprio futuro.

copia-incolla nella tua email il testo proposto qui di seguito. Mandare un testo personale è ancora più efficace ma se non hai tempo, va benissimo anche il testo proposto da noi. E scrivi pure in italiano!

A: gabinetepessoal@presidencia.gov.br
Cc: gabinetemj@mj.gov.br, renan.calheiros@senador.leg.br, dep.rodrigomaia@camara.leg.br
CCN: info@survival.it (questo è facoltativo, ma è importante per il nostro monitoraggio)
Oggetto: Per favore, sostenga il FUNAI e i popoli indigeni del suo paese
Egregio Presidente Temer,
le chiedo di annullare tutti i piani di riduzione dei finanziamenti al FUNAI, e di garantire che il dipartimento abbia le risorse necessarie per proteggere i popoli indigeni del suo paese.
Per vivere, i popoli indigeni dipendono completamente dalla loro terra - e se non verrà protetta, sarà la catastrofe. Le tribù incontattate sono i gruppi più vulnerabili e questi allarmanti tagli di bilancio potrebbero sterminarli.
Sono preoccupato soprattutto per gli Yanomami, e in particolare per i membri incontattati della tribù. La loro terra è invasa da cercatori d’oro che stanno distruggendo la loro salute e la loro foresta.
La sollecito a sostenere pienamente le attività del FUNAI con le risorse necessarie e a garantire che gli Indiani brasiliani possano vivere in sicurezza nelle terre ancestrali.
Cordiali saluti.