Duecento migranti riescono a passare a Ceuta

31.10.2016 - Antonio Sempere

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo, Tedesco

Duecento migranti riescono a passare a Ceuta

Circa duecento migranti riescono ad arrivare a Ceuta dopo aver salto la recinzione perimetrale.
Testimonianza del nostro collega Antonio Sempere.

 

Circa duecento migranti sono entrati alle prime ore del mattino dopo aver saltato la recinzione di confine. Circa quaranta sono assistiti dalla Croce Rossa nella zona vicino all’ingresso della fattoria Berrocal e 28 rimangono in ospedale per ferite di vario grado.

Un gruppo di quaranta migranti vengono trattati in detta zona da membri del gruppo Erie Croce Rossa, mentre un altro gruppo di circa 28 è stato trasferito all’Ospedale Universitario perché avevano leggere contusioni. Come abbiamo appreso da Ceuta Actualidad, uno di loro aveva un grave trauma cranio-encefalico.

Anche se pare che avrebbero potuto entrare da diversi punti, la maggior parte, secondo la documentazione del nostro giornalista, hanno fatto il salto dalla fattoria Berrocal, molto vicino alla stazione del controllo dei veicoli.

Agenti della Guardia Civil, della polizia nazionale e locale si trovano nella zona per intercettare il gruppo.
Gli agenti sono riusciti a mettere insieme la maggior parte del gruppo e la sta conducendo al Centro di Soggiorno Temporaneo per Immigrati, struttura in cui i membri della Polizia Nazionale procedono alla loro identificazione.

 

Traduzione dallo Spagnolo di Leopoldo Salmaso

 

Categorie: Diritti Umani, Internazionale
Tags: , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.