Storie migranti di Natale

19.12.2014 - Redazione Italia

Storie migranti di Natale
(Foto di Eros Tetti)
Lo sport si sa da sempre è veicolo di integrazione e strumento volto a far incontrare e sfidare i popoli, sfide che finiscono quasi sempre con abbracci e strette di mano. Anche in Garfagnana abbiamo sempre visto che questa pratica non è da meno e nelle varie associazioni sportive si sono negli anni integrati ragazzi con storie diverse provenienti da varie parti del mondo, in tutto questo a far da principe è ancora la corsa.
Fousseiny giovane ragazzo del Mali arrivato lo scorso Agosto con una bagnarola a Lampedusa è oggi ospitato, assieme ad altri connazionali, presso l’agriturismo Borgo Biaia di Camporgiano, progetto gestito da so&co e affidato alla cooperativa sociale Odissea. Appena sbarcato e ripreso dal lungo viaggio Fousseiny ha da subito manifestato la sua voglia di sport passando ore ed ore a correre sulle strade del paese, tanto era il suo impegno che a breve è stato presentato a Graziano Poli Presidente del Gruppo Podistico “Parco Alpi Apuane”, il gruppo ha accolto a braccia aperte il profugo: aiutandolo nei programmi di allenamento e fornendogli le attrezzature sportive idonee a continuare la sua passione. I richiedenti asilo notano immediatamente i gesti di solidarietà provenienti dal gruppo sportivo e decidono di sdebitarsi, in modo volontario, rimettendo in sesto gli spogliatoi della società sportiva.
Un segno di gratitudine di grande importanza in questi momenti di crisi e grande intolleranza, “un gesto che fa vincere tutti e rende ancora una volta lo sport, e la corsa in particolare, il tramite ideale per riscoprire valori profondi e fondamentali, per riscoprire l’umanità” così commenta Graziano Poli.
Valerio Bonetti Presidente della Cooperativa Odissea aggiunge ” da anni lavoriamo con i richiedenti asilo politico è sempre nostro obbiettivo far si che i richiedenti asilo non rimangano passivi ma che si pongano attivamente rispetto alla comunità che li ospita. Lavoriamo affinchè questi progetti crescano al meglio e che lascino un forte segno sia nel territorio sia nei migranti, per questo poniamo il massimo della cura nel nostro lavoro e quello che sta succedendo in Garfagnana è una piccola ma significativa vittoria per noi”.
Ricordiamo che i profughi ospitati sono giovani arrivati sulle coste sicule  e tutti questi sono richiedenti asilo politico, e sono ospitati in strutture di accoglienza così come previsto dalla alla Convenzione di Ginevra, solitamente in fuga da guerre, violenza e povertà che attanagliano molti paesi del sud del mondo.
Cooperativa Odissea
Categorie: Comunicati Stampa, Diversità, Europa
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.