Sea-Watch

06.05.2020

Fermo amministrativo per la Alan Kurdi a Palermo: adesso fuori i tracciati

Fermo amministrativo per la Alan Kurdi a Palermo: adesso fuori i tracciati

Dopo i ringraziamenti al Sindaco ed al governo italiano… »

11.04.2020

Soccorso in mare, le Ong scrivono al Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa

Soccorso in mare, le Ong scrivono al Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa

Medici Senza Frontiere, Mediterranea Saving Humans, Open Arms e Sea-Watch chiedono un intervento del Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa per chiarire che i diritti delle persone salvate in mare devono essere garantiti a prescindere da quale sia la nave che le soccorre. Nessuna deroga è possibile. Di seguito il testo… »

08.04.2020

ONG sul decreto porto sicuro: “Salvare tutte le vite, a terra come in mare, è possibile e doveroso”

ONG sul decreto porto sicuro: “Salvare tutte le vite, a terra come in mare, è possibile e doveroso”

Le ONG Sea-Watch, Medici Senza Frontiere, Open Arms e Mediterranea esprimono la propria preoccupazione per la decisione del governo italiano di strumentalizzare la situazione di emergenza sanitaria per chiudere i propri porti alle persone salvate in mare da navi straniere, riferendosi ancora una volta, di fatto alle navi civili di… »

14.01.2020

Open Arms e Sea Watch, i migranti potranno sbarcare a Messina e a Taranto

Open Arms e Sea Watch, i migranti potranno sbarcare a Messina e a Taranto

I migranti salvati dalla Open Arms e dalla Sea Watch hanno finalmente un porto sicuro in cui sbarcare, Messina per i primi e Taranto per i secondi. Lo ha annunciato il Ministero dell’Interno, spiegando che “Francia, Germania, Portogallo e Irlanda hanno già dato la loro disponibilità ad accogliere i richiedenti… »

29.10.2019

Sea-Watch: nessuna discontinuità con il governo precedente

Sea-Watch: nessuna discontinuità con il governo precedente

Nessuna discontinuità: una continua presa in giro. La Guardia Costiera nega a Sea-Watch l’autorizzazione a uscire dal porto nonostante la nave sia libera sotto il profilo giuridico. Con un diniego immotivato della Prefettura di Agrigento, il Ministero dell’Interno sceglie di prolungare un pretestuoso sequestro in palese continuità con il governo… »

26.10.2019

Migranti, Sea Watch denuncia: “I libici minacciano oltre 100 persone sulla Alan Kurdi”

Migranti, Sea Watch denuncia: “I libici minacciano oltre 100 persone sulla Alan Kurdi”

“Alcune persone sono in acqua. 92 persone e 17 soccorritori sono in pericolo mortale”, è l’allarme della Ong. “L’equipaggio del #AlanKurdi è minacciato in questo momento dalla Guardia Costiera libica. Stanno minacciando l’equipaggio con le loro pistole. Diverse navi orbitano attorno all’Alan Kurdi e ostacolano il salvataggio di 92 persone. Alcune persone sono in… »

25.10.2019

Ong impegnate in mare incontrano la ministra Lamorgese

Ong impegnate in mare incontrano la ministra Lamorgese

Questa mattina le organizzazioni impegnate in azioni di salvataggio nel Mediterraneo centrale hanno incontrato la Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, per un primo confronto sulle attività di ricerca e soccorso. Le organizzazioni hanno apprezzato la riapertura di un dialogo con la società civile e auspicano che sia il punto di partenza… »

08.09.2019

Migranti, campagna “La giusta rotta”

Migranti, campagna “La giusta rotta”

“La giusta rotta” è una campagna d’informazione e sensibilizzazione promossa da Open Arms e Sea-Watch, due tra le ONG che si occupano di soccorso e monitoraggio in mare, e da Mediterranean Hope, il programma rifugiati e migranti delle Chiese evangeliche in Italia (FCEI), promotore, tra le altre cose, dei corridoi… »

06.09.2019

Sea Watch, cosa ci aspettiamo dal nuovo governo

Sea Watch, cosa ci aspettiamo dal nuovo governo

Giorgia Linardi, portavoce di Sea Watch, affida a twitter la risposta alla domanda che molti si pongono, ossia: “Come commenta Sea Watch la caduta di Salvini e il nuovo governo?” Auspichiamo un governo con cui semplicemente si possa tornare a ragionare. Un governo aperto al dialogo e a soluzioni durevoli… »

05.09.2019

Migranti. Sea Watch, Salvini indagato per diffamazione

Migranti. Sea Watch, Salvini indagato per diffamazione

Nella denuncia, fatta a luglio dai legali di Carola Rackete, è stato chiesto il sequestro dei profili social dell’ex capo del Viminale. Il leader della Lega, Matteo Salvini, è stato iscritto sul registro degli indagati con l’accusa di diffamazione dalla Procura di Roma per gli insulti inviati attraverso i social… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.