Editoriale

Continuità nel rinnovo del Memorandum con la “Libia”, anche se le Nazioni Unite denunciano abusi sistematici sui migranti

1. Cambiano le maggioranze di governo, ma si rinnovano gli accordi con la “Libia”, che non esiste come Stato unitario e proseguono le prassi di abbandono in mare e di supporto alle milizie che detengono, torturano, colludono con i trafficanti, o…

La Meloni possibile primo ministro? Come siamo arrivati a tanto?

Noto nei militanti e simpatizzanti della sinistra antagonista un certo sgomento rispetto  alla possibilità che la prima donna presidente del consiglio della repubblica nata dalla resistenza, possa essere una esponente di una estrema destra, più o meno erede del tragico…

La Carta fondamentale italiana si applica anche a Lampedusa?

Nel 2011 con un piccolo gruppo di avvocati e attivisti presentammo una denuncia alla Procura di Palermo sul caso-Khlaifia. In pochi mesi la Procura decise l’archiviazione. Successivamente tre cittadini tunisini che erano stati trattenuti illegalmente a Lampedusa fecero ricorso e…

Biolavoro globale e lo sfruttamento dei corpi

Dopo mesi (anzi anni) di sterili polemiche, e spesso di chiacchiere campate in aria, sui vaccini, sulla loro efficacia, sui metodi della sperimentazione medica e via dicendo, leggere Biolavoro globale. Corpi e nuova manodopera, di Melinda Cooper e Catherine Waldby…

L’Occidente tra dominio e libertà, oltre la retorica del “mondo libero”

Ormai le notizie che giungono dalla guerra in Ucraina sono in minima parte descrizione di fatti, ed invece soprattutto chiari strumenti di propaganda totale e apocalittica, la cui logica è: “Se vinciamo noi l’umanità è salva, se vincono loro il…

“Sfanculiamo l’alternanza miglioriamo la scuola”. Non si può morire per il lavoro

La mia generazione è stata una delle ultime – forse la penultima – a frequentare il liceo avendo la “grazia” di assistere, senza doverla svolgere, all’esordio dell’alternanza scuola-lavoro. Agli studenti di appena due anni meno di me invece toccò farla…

Oscuramento sui respingimenti delegati ai paesi terzi e sui soccorsi in acque internazionali

Nei giorni del ritorno dell’emergenza Covid-19, con gli ospedali che si vanno intasando di italiani reduci dalle feste natalizie, e non certo per i pochi naufraghi che vengono soccorsi a nord delle coste libiche e tunisine, su rotte che ormai…